Tagliatelle di nonna pina al ragù di polpette

Stagione
Tutte le stagioni
Ingredienti
13
Facilità
facile
Pronto in
50 minuti

Pubblicità

Tagliatelle di Nonna Pina al ragù di polpette. Ricetta facile di Benedetta.

Non ci crederete ma ho avuto l’onore di avere come ospiti nella mia cucina i mitici Buffycats della serie TV 44 Gatti! Proprio così, bambini: insieme ai simpatici gattini del vostro cartone animato preferito abbiamo preparato le famose Tagliatelle di Nonna Pina e le abbiamo condite con un super ragù di polpette! Una ricetta facile e veloce, adatta per tutti i giorni così come per i pranzi della domenica insieme a tutta la famiglia. Un piatto gustosissimo, sostanzioso e ricco di energia, come ben sanno Lampo, Milady, Pilou e soprattutto… Polpetta!

Le mie Tagliatelle di Nonna Pina al ragù di polpette si preparano con pochi, semplici ingredienti, un mattarello e un po’ di… olio di gomito per stendere la pasta! E se poi avanza un po’ di ragù, lo possiamo conservare in un barattolo in frigo dopo averlo fatto raffreddare. I nostri 4 amici mi hanno seguita e aiutata nella preparazione e insieme ci siamo divertiti un sacco! Io ne sono veramente felice e dedico questa ricetta a tutti i bimbi che mi seguono con tanto interesse e affetto. Provatele anche voi, bambini, e fatemi sapere cosa ne pensate!
Forza, vediamo subito come procedere per preparare le nostre Tagliatelle di Nonna Pina al ragù di polpette.

Pubblicità


Potrebbero interessarvi anche: PASTA FRESCA ALL’UOVO – TAGLIATELLE FATTE IN CASA, TAGLIATELLE SPECK E CARCIOFI.

TAGLIATELLE DI NONNA PINA AL RAGÙ DI POLPETTE

Preparazione
30 minuti
Cottura
20 minuti
Tempo totale
50 minuti

La nostra cucina

Un libro intimo a cui ho lavorato tanto fatto di ricette e con le vostre storie

Ingredienti

Dosi per persone 4 persone
  • 4 Uova
  • 400 g farina 00
  • 20 g olio extravergine di oliva
  • sale fino q.b.
  • 300 g carne macinata
  • 50 ml latte
  • 12 g formaggio grattugiato
  • 50 g pangrattato
  • prezzemolo un ciuffetto
  • 500 g passata di pomodoro
  • cipolle q.b. per soffritto
  • carote q.b. per soffritto
  • sedano q.b. per soffritto

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 4 persone)

Pubblicità

Cuciniamo

Iniziamo con le tagliatelle! Mettiamo la farina “a fontana” sul piano di lavoro, facendo un bel buco al centro. Ora rompiamo le uova e le versiamo dentro la farina aggiungendo anche i due cucchiai di olio, che serve a rendere l’impasto più morbido e quindi più facile da stendere. Infine aggiungiamo un pizzico di sale.

Con l’aiuto di una forchetta iniziamo a mescolare piano, facendo cadere con le mani la farina verso l’interno un po’ alla volta, finché avremo ricoperto bene le uova. Proseguiamo a impastare con entrambe le mani e cerchiamo di far assorbire tutta la farina. Continuiamo a lavorare per 4-5 minuti fino a ottenere un impasto omogeneo e leggermente elastico. Copriamolo con un canovaccio e facciamo riposare qualche minuto prima di stenderlo.

Ora con il mattarello stendiamo l’impasto: io per lavorare meglio lo divido a metà e ne stendo prima una parte poi l’altra. Infariniamo il piano di lavoro e stendiamo l’impasto iniziando con le dita e proseguendo col mattarello. Dobbiamo cercare di lavorare la sfoglia per arrivare a renderla bella tonda e dello spessore di circa un velo… insomma, ci vuole un po’ di olio di gomito, bambini!

Quando la pasta è dello spessore di qualche millimetro, prendiamo un lembo di sfoglia, lo appoggiamo sul mattarello e arrotoliamo pressandola coi palmi delle mani. Tiriamo un po’ la sfoglia da sotto e di nuovo arrotoliamo spingendo con le mani verso l’esterno. Facciamolo per un po’, poi diamo qualche passata di mattarello con la sfoglia stesa fino a renderla bella sottile. A questo punto copriamola con un canovaccio e facciamola riposare per una decina di minuti.

Passato il tempo, togliamo il canovaccio e iniziamo ad arrotolare la sfoglia: partiamo da un lembo e arrotoliamo fino a metà, poi facciamo lo stesso con l’altro lembo fino a farli toccare al centro della sfoglia. Ora, con un coltello ben affilato, iniziamo a tagliare (bimbi in cucina, fatevi aiutare da un adulto mi raccomando!). Tagliamo delle strisce dello spessore di circa mezzo centimetro. Adesso srotoliamo le tagliatelle: basterà infilare il coltello sotto girandolo leggermente, sollevare piano ed ecco che le tagliatelle si srotolano! Con le mani poggiamole su un piatto da portata.

Pubblicità

Passiamo ora al ragù, partendo dalle polpette. Mettiamo il macinato in una ciotola e con una forchetta lo schiacciamo per sbriciolarlo bene. Aggiungiamo il sale, il latte, il prezzemolo tritato e un bel cucchiaio di formaggio grattugiato. Iniziamo a mescolare e aggiungiamo il pangrattato un poco alla volta. Proseguiamo a lavorare l’impasto con le mani per renderlo omogeneo e poi, prendendone un pizzico con le dita, iniziamo a fare le nostra polpettine delle dimensioni di un’oliva circa.

Ora prepariamo il sugo. In una pentola mettiamo l’olio d’oliva con cipolla, carota e sedano tritati, e facciamo soffriggere. Quando il soffritto è bello rosolato aggiungiamo le polpette e facciamole cuocere per 4-5 minuti. Ora aggiungiamo la passata di pomodoro, un goccino d’acqua, infine saliamo e lasciamo cuocere il sugo per 10-15 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Adesso non ci resta che cuocere le tagliatelle in abbondante acqua salata e poi condirle generosamente con il nostro squisito ragù di polpette! Vi assicuro che il risultato sarà davvero… gattastico!! I Buffycats hanno fatto il bis… e Polpetta anche il tris!

Tagliatelle di nonna pina al ragù di polpette - Step 9
Tagliatelle di nonna pina al ragù di polpette - Step 10

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

3.87

15 voti

Esprimi il tuo voto

Commenti (7)

Scrivi un commento
  • Veronica

    Ciao benedetta, posso prepararle la sera e cucinarle per il pranzo del giorno dopo?

    15 Ottobre 2021 Rispondi

    • Benedetta Rossi

      Ciao Veronica, sì va bene ?

      17 Ottobre 2021 Rispondi

  • Sandro

    ho fatto ieri le frittelle di Natale OK continua cosi sei grande

    24 Dicembre 2020 Rispondi

  • Marta

    Ciao Benedetta,
    ti ho vista in tv ed ho appreso che ti fa piacere avere altre ricette. Ti invio la mia del baccala’ alla vicentina. Fare un soffritto con olio, aglio intero ma schiacciato da eliminare poi e la cipolla tritata Aggiungere le acciughe sott’olio pestate con un pugno di prezzemolo tritato. Si mescola e si amalgama bene lasciando cuocere per alcuni minuti a formare una salsina. I pezzi di stoccafisso si infarinano, si cospargono di grana grattugiato e si mettono a strati nel tegame alternandoli con la salsina e un filo di olio.Per ultimo si ricopre di salsina ed infine si versa tanto latte caldo da coprire a filo la preparazione mettendo il recipiente a fuoco moderato. Servire il baccala’ con polenta

    3 Settembre 2020 Rispondi

  • Elena

    L’abbiamo preparata oggi! Ottima, come sempre!!! Grazie Benedetta (di nome e di fatto), sei una risorsa preziosa, continua così ?

    31 Agosto 2020 Rispondi

    • Nicole Federici

      vero!

      9 Settembre 2020 Rispondi

  • marie claude dupeuble

    Merci pour toutes ces bonnes recettes

    30 Agosto 2020 Rispondi

Mostra tutti i commenti
Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Benedetta Rossi

Tagliatelle di nonna pina al ragù di polpette

Nessun file caricato Carica la foto

Fatte in casa da voi

Carica una foto e condividi il risultato

Al momento non ci sono immagini delle vostre ricette

Caricate una foto e condividete il risultato

Carica la tua foto

Pubblicità

Benedetta Rossi

Tagliatelle di nonna pina al ragù di polpette

Torna su