COME PULIRE CASA CON IL SALE

In molte occasioni abbiamo parlato del sale per le varie pulizie domestiche. Dall’argento al bucato, dal frigorifero al ferro da stiro, il sale è uno degli ingredienti naturali più usati in casa. Soprattutto il sale grosso, infatti, è un insostituibile alleato nelle pulizie naturali, da solo o in soluzione. E le nostre nonne lo sapevano bene. Il suo potere pulente deriva dalla capacità di assorbire i liquidi ed è, quindi, un toccasana contro le macchie.

Cucina, bagno, salotto, camera da letto: non c’è stanza in cui il sale non possa essere utilizzato per pulire. Non solo è efficace quanto (se non più) un detersivo specifico da supermercato ma è anche ecologico e poco costoso. Pensa che per svolgere le stesse funzioni – antimuffa, smacchiatore, igienizzante, anticalcare, ecc. – avresti bisogno di uno scaffale intero di detergenti! E invece, ti basta un poco di sale et voilà, il gioco è fatto!

Con l’aceto, con qualche goccia di limone, versato nell’alcool o sciolto nell’acqua: il sale è la base per molti soluzioni pulenti. Ha, infatti, potere smacchiante su qualsiasi tipo di superficie, è antimuffa, antiruggine e ravviva i colori del tuo bucato. Vediamo, allora, come pulire casa con il sale.

 

Igienizza pavimenti e superfici dure con il sale

Il primo utilizzo del sale per pulire casa è su pavimenti, piastrelle e altre superfici dure escluso il marmo. Quest’ultimo, infatti, è un materiale più delicato e verrebbe “aggredito” eccessivamente dal sale grosso. Puoi pulire i pavimenti aggiungendo semplicemente una manciata di sale all’acqua e magari anche qualche cucchiaio di aceto. Per un’azione più intensa, aggiungi del bicarbonato. Attraverso questa soluzione eliminerai macchie e incrostazioni e noterai anche un effetto brillantante.

Aiutati con uno strofinaccio umido e insisti con una spugnetta in caso di macchie resistenti. Questa stessa miscela è anche utilizzabile in un dosatore spray per igienizzare le altre superfici domestiche. Per pulire, invece, le fughe, prepara una pasta densa di acqua calda e sale riempiendo un bicchiere in uguale quantità. Con vecchio spazzolino da denti, passa questa crema tra una piastrella e l’altra: vedrai che risultato!

 

Usa il sale per lucidare l’argento e altri metalli

Tra i metodi naturali più efficaci per pulire l’argento c’è proprio il sale grosso insieme all’alluminio. Che si tratti di suppellettili o dei tuoi gioielli preferiti, il sale è ciò che fa per te. Innanzitutto, serviti di un recipiente che abbia dimensioni adeguate agli oggetti che devi pulire. Quindi, rivestilo con un foglio d’alluminio, getta all’interno del sale grosso e appoggia la tua argenteria. Dopo aver riempito la bacinella con acqua bollente, lascia il tutto in ammollo per un’oretta; da ultimo, togli l’argento e asciugalo. Noterai che i tuoi ciondoli e soprammobili preferiti saranno tornati lucidi perché il sale, sciogliendosi, elimina l’ossidazione dal metallo.

Per pulire le posate in argento che si sono annerite e farle tornare come nuove, prova con questo composto. Mescola sale, farina e aceto in parti uguali e strofina questa crema densa sui vari oggetti con un panno inumidito. Lascia agire all’incirca per un’ora e poi eliminala con uno straccio asciutto. La stessa pasta può essere usata anche per pulire e lucidare oggetti in oro, rame, ottone e peltro.

Per l’acciaio inox ricorri, infine, a sale e succo di limone.  Ad esempio, è utile per eliminare le bruciature dalla piastra del ferro da stiro. Passa del sale grosso su una spugnetta umida: avrà anche azione anticalcare. In più, se ci sono delle bruciature, affidati al sale aggiungendo un po’ di aceto per preparare un impasto morbido. Passalo sulla piastra e strofina fino alla scomparsa dei segni. Alla fine, risciacqua e asciuga con un panno morbido.

Il sale contro l’umidità e per deodorare gli ambienti

Fra le proprietà del sale c’è anche quella di deumidificare gli ambienti, eliminandone le muffe. Per evitarne la formazione, prova a mettere qualche manciata di sale grosso in piccoli sacchetti traspiranti da disporre nelle stanze. Poni al di sotto una bacinella che raccoglierà l’acqua assorbita.

In alternativa, usa il fondo di una bottiglia di plastica vuota e riempilo con 200 gr di sale grosso. Chiudi nuovamente la bottiglia e lasciala in frigorifero anche per un’intera notte. La mattina, quindi, colloca la bottiglia nell’ambiente umido: noterai che in qualche giorno l’umidità sarà nettamente diminuita. Il sale, poi, è un deodorante naturale grazie alla sua capacità di assorbimento degli odori.

Potrebbero interessarti:

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!