Fave e cicoria

Le fave e cicoria sono una pietanza dalla tradizione contadina della Puglia, saporita e gustosa, ideale come secondo piatto o piatto unico.

Stagione
Autunno, Inverno, Primavera
Ingredienti
6
Facilità
facile
Pronto in
3 ore

Pubblicità

In dialetto pugliese prendono il nome di fae e fogghie o fae e foje. Semplici e genuine, le fave e cicoria sono una pietanza dalla tradizione contadina della Puglia, saporita e gustosa.

Si tratta di una ricetta molto facile, in cui le protagoniste sono le fave secche decorticate, che vengono trasformate in purè e poi messe nel piatto insieme alla cicoria selvatica. La dolcezza delle fave, infatti, si sposa perfettamente con il sapore più robusto delle verdure, tipiche delle campagne pugliesi. Il risultato è molto rustico, ma ben equilibrato!

Per renderle ancora più cremose, alcune famiglie aggiungono alla cottura delle fave anche una patata. Mentre, per condirle, basta semplicemente un abbondante giro di olio extravergine d’oliva.

Le fave con la cicoria si possono servire come antipasto oppure come secondo piatto unico, saporito e nutriente. Basta accompagnarle con qualche fettina di pane abbrustolito! La pentola ideale per cucinarle è quella classica in terracotta, ma va benissimo anche una pentola d’acciaio con il fondo spesso. Vediamo come prepararle.

Preparazione
30 minuti
Cottura
2 ore e 30 minuti
Tempo totale
3 ore *

*12 ore per l'ammollo delle fave

La nostra cucina

Un libro intimo a cui ho lavorato tanto fatto di ricette e con le vostre storie

Ingredienti

Dosi per persone 4 persone
  • 400 g fave secche decorticate
  • 400 g cicoria selvatica
  • 3 foglie alloro
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale fino q.b.
  • acqua q.b.

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 4 persone)

Pubblicità

Preparazione

Come fare: Fave e cicoria

Per preparare fave e cicoria iniziamo mettendo in ammollo, la sera prima, le fave decorticate in una ciotola con abbondante acqua.

Il giorno dopo scoliamo le fave e mettiamole a cuocere in una pentola capiente, coprendole a filo con l’acqua e aggiungendo le foglie d’alloro.

Chiudiamo la pentola con il coperchio e lasciamo cuocere a fuoco basso per almeno due ore. Aggiungiamo acqua se vediamo che si asciugano troppo.

Ricorda che

  • Durante la cottura le fave rilasceranno un po' di schiuma. Togliamola aiutandoci con una schiumarola!

Pubblicità

Intanto laviamo e asciughiamo la cicoria, quindi puliamola con un coltello, eliminando le parti più dure e le foglie rovinate.

Sbollentiamo velocemente la cicoria nell’acqua bollente e salata per qualche minuto, finché non sarà tenera, poi scoliamo e mettiamo da parte.

Quando le fave saranno pronte, cioè quando si sfalderanno facilmente, rompiamole con l’aiuto di un cucchiaio di legno, mescolando continuamente. Quindi aggiustiamo di sale.

Componiamo, infine, il piatto così come da tradizione: in una metà mettiamo le fave, nell’altra metà la cicoria. Condiamo con un generoso giro d’olio extravergine d’oliva a crudo e completiamo con dei crostini. Il nostro piatto di fave e cicoria è pronto!

Ingredienti
Presente in

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

0 voti

Esprimi il tuo voto

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se la ricetta vi è piaciuta: mi scrivete e mi fate sapere com’è andata?

Scrivi un commento
Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Redazione

Fave e cicoria

Nessun file caricato Carica la foto

Fatte in casa da voi

Carica una foto e condividi il risultato

Al momento non ci sono immagini delle vostre ricette

Caricate una foto e condividete il risultato

Carica la tua foto

Pubblicità

Redazione

Fave e cicoria

Torna su