Sfiziose palline di pasta lievitata fritte tipiche della cucina pugliese, da servire sia in versione dolce che salata per buffet e aperitivi.

Stagione
Tutte le stagioni
Ingredienti
8
Facilità
facile
Pronto in
25 minuti

Pubblicità

Le pettole sono delle palline di pasta lievitata fritte tipiche della cucina pugliese. Si possono preparare e servire sia in versione dolce che salata e sono davvero deliziose e assolutamente da provare.

Pettole: la ricetta pugliese facile e sfiziosa

Le pettole sono chiamate anche pittule e fanno parte della tradizione culinaria della Puglia ma anche di alcune zone della Basilicata. In origine queste sfiziosità si preparavano esclusivamente nel periodo natalizio, ma al giorno d’oggi si preparano e gustano un po’ tutto l’anno. A Lecce vengono ancora preparate in occasione della festa di San Martino, a Foggia per la vigilia di Natale, a Brindisi per l’Immacolata e a Taranto il giorno di Santa Cecilia. Insomma, ogni zona ha le proprie tradizioni ma quello che non cambia mai è che queste frittelle sono così buone che una tira l’altra!

Come preparare le pittule

Le pittule pugliesi sono un piatto “povero”, economico e popolare. Si preparano con farina, acqua, lievito e poco altro. Un impasto semplice, simile a quello della pizza, che si fa lievitare per un paio d’ore. Una volta cresciuto, si prende un po’ di impasto per volta e lo si fa scivolare nell’olio bollente. Dobbiamo friggerle fino a quando diventano dorate e croccanti da tutti i lati e poi sono pronte da servire.

Pubblicità

pettole
Pettole

Come servirle

L’impasto di queste frittelle è neutro e quindi si presta per ricette dolci o salate. Le pettole pugliesi salate possono andar bene come antipasto, abbinandole a salumi e formaggi, anche al posto dei classici crostini. Come tutti i fingerfood, sono perfette anche per i buffet e possiamo accompagnarle con creme spalmabili di tutti i tipi.

Se vogliamo servire le pettole dolci abbiamo l’imbarazzo della scelta. Possiamo accompagnarle con lo zucchero a velo o con lo zucchero semolato e saranno deliziose, ma anche con il miele. I più golosi possono servirle con crema di nocciole, sanguinaccio o crema pasticcera al pistacchio, per essere davvero originali.

Che ne dite di realizzare insieme questa ricetta e di farci sapere come vi è venuta? Vi aspettiamo nei commenti!

Preparazione
10 minuti
Cottura
15 minuti
Tempo totale
25 minuti *

*+ 2 ore di lievitazione

La nostra cucina

Un libro intimo a cui ho lavorato tanto fatto di ricette e con le vostre storie

Ingredienti

Dosi per persone 6 persone

per l'impasto

  • 250 g farina 0
  • 200 ml acqua
  • 5 g lievito di birra secco
  • 20 ml olio extravergine di oliva
  • 25 g zucchero
  • 0,5 cucchiaino sale fino
  • zucchero a velo q.b. per decorare (facoltativo)

per friggere

  • olio di semi di arachidi

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 6 persone)

in alternativa

  • Al posto della farina 0 possiamo usare la farina manitoba nelle stesse dosi.

Pubblicità

Preparazione

Come fare: Pettole

Pettole - Step 1

Iniziamo a preparare le nostre pettole mescolando in una ciotola la farina, il lievito di birra secco e lo zucchero.

Pettole - Step 2

Aggiungiamo l’olio extravergine di oliva e incorporiamolo mescolando.

Pettole - Step 3

Uniamo l’acqua un po’ per volta e infine aggiungiamo il sale.

Pettole - Step 4

Impastiamo tutti gli ingredienti fino ad avere un panetto liscio e abbastanza morbido.

Pubblicità

Pettole - Step 5

Copriamo la ciotola con la pellicola e facciamo riposare l’impasto per un paio d’ore nel forno spento con la lucina accesa.

Pettole - Step 6

Quando l’impasto sarà ben lievitato, scaldiamo l’olio di semi di arachidi in una padella capiente. Versiamo piccole porzioni di impasto prelevandole con un cucchiaino e tuffandole con delicatezza nell’olio bollente. Cuociamo quattro o cinque pettole alla volta, in modo che non si abbassi la temperatura dell’olio.

Pettole - Step 7

Man mano che le frittelle sono pronte, mettiamole in un piatto coperto di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Proseguiamo così per tutto l’impasto.

Pettole - Step 8

Serviamo le nostre deliziose pettole così come sono o, per una versione dolce, con un po’ di zucchero a velo.

Pettole - Step 9

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

5

Un voto

Esprimi il tuo voto

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se la ricetta vi è piaciuta: mi scrivete e mi fate sapere com’è andata?

Scrivi un commento
Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Buon’Idea

Pettole

Nessun file caricato Carica la foto

Fatte in casa da voi

Carica una foto e condividi il risultato

Al momento non ci sono immagini delle vostre ricette

Caricate una foto e condividete il risultato

Carica la tua foto

Pubblicità

Buon’Idea

Pettole

Torna su