FROLLA AL MIELE SENZA GLUTINE E BURRO

Ricetta

La frolla al miele è una preparazione davvero versatile, adatta per numerose ricette, dalla crostata ai biscotti realizzati in varie forme e dimensioni. Una preziosa alleata in cucina che ti permette di ottenere dolci sempre perfetti e soprattutto buonissimi.

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 15 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 20 min
  • minuti minuti: 30
  • Pronto in Pronto in: 35 min
FROLLA AL MIELE SENZA GLUTINE E BURRO Tempo Preparazione
FROLLA AL MIELE SENZA GLUTINE E BURRO

INGREDIENTI

  • 1 uovo
  • 90 grammi miele
  • 60 grammi olio di riso
  • 160 grammi farina di riso
  • 90 grammi fecola di patate
  • 1 pizzico bicarbonato
  • aroma preferito a piacere

DOSI PER PERSONE

-
+

PROCEDIMENTO

  1. La facilità di realizzazione di questa frolla al miele senza glutine permette anche a chi non è esattamente uno chef di ottenere dei dolci ottimi, perfetti anche per fare bella figura con eventuali ospiti. E' una frolla davvero semplice, come quella che ci facevano le nostre nonne e che ci riporta a ricordi lontani, di sapori e profumi di quando eravamo bambini. Ma come si realizza questa specialità? Segui il procedimento descritto sotto e non potrai sbagliare.
  2. Metti in una ciotola l'uovo, il miele, l'olio di riso (o altro olio a piacere se non sei intollerante al nichel) e amalgama energicamente usando una forchetta. Aggiungi la farina di riso, la fecola di patate e un pizzico di bicarbonato. Se vuoi ottenere una frolla aromatizzata aggiungi anche il tuo aroma preferito che può essere per esempio scorza di limone o di arancia grattugiata, vaniglia in polvere o qualsiasi altro ingrediente di tuo gradimento.
  3. Mescola fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo che comporrai in un panetto rotondo aiutandondoti con le mani. Il segreto per ottenere una pasta frolla perfetta è di lavorare l'impasto il meno possibile per evitare che indurisca troppo durante la cottura. Impasta quindi velocemente per poi non toccarla più.
  4. Lascia il panetto di frolla così ottenuto dentro la ciotola in cui lo hai lavorato e sigilla il tutto con la pellicola trasparente. Fai riposare la frolla in frigo per almeno mezz'ora.
  5. Trascorso il tempo di riposo puoi usare la frolla per preparare una crostata. Vediamo insieme il procedimento.
  6. Prima di tutto prendi uno stampo per crostate, appoggiaci dentro il panetto di frolla e schiaccialo con le mani, delicatamente, fino a coprire completamente il fondo della teglia e creare anche un bordo leggermente rialzato per contenere il ripieno della torta. Con la forchetta pratica dei fori nella frolla per evitare che si gonfi durante la cottura in forno. Riempi il guscio di frolla con il tuo ingrediente preferito (marmellata, crema al limone, crema al cioccolato, ecc) e cuoci in forno statico a 170° C per 20/25 minuti.
  7. Puoi anche realizzare una crostata di frutta fresca. In questo caso cuoci la base di frolla vuota e poi, una volta sfornata e raffreddata, decorala con la frutta che preferisci (fragole, uva, kiwi, banane, ecc.)
  8. Se invece della crostata vuoi realizzare dei biscotti, segui questo semplicissimo procedimento:
  9. Stendi la frolla col mattarello finchè raggiunge uno spessore di circa 0.5 cm. Ritaglia i biscotti aiutandoti con gli appositi stampini, oppure utilizza un bicchiere infarinato come facevano le nostre nonne. Appoggia delicatamente i biscotti sulla placca da forno, in modo che non si tocchino tra loro, e cuocili in forno statico a 170° per 10/15 minuti. Lascia raffreddare i biscotti e, se non li consumi subito, conservali in una biscottiera o altro contenitore ermetico, per mantenerne al meglio la fragranza. Stendi la frolla col mattarello finchè raggiunge uno spessore di circa 0.5 cm.
Ritaglia i biscotti aiutandoti con gli appositi stampini, oppure utilizza un bicchiere infarinato come facevano le nostre nonne.
Appoggia delicatamente i biscotti sulla placca da forno, in modo che non si tocchino tra loro, e cuocili in forno statico a 170° per 10/15 minuti.
Lascia raffreddare i biscotti e, se non li consumi subito, conservali in una biscottiera o altro contenitore ermetico, per mantenerne al meglio la fragranza.

Articolo scritto da Polvere di Riso

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!