COME FARE UNA CANDELA PROFUMATA

La candela è stata, nel corso del tempo, oggetto di notevoli cambiamenti. Quando ancora non era presente l’elettricità, veniva usata per l’illuminazione delle abitazioni, insieme alle lampade ad olio. Successivamente, con l’avvento della luce elettrica, le candele vennero apprezzate per altri aspetti, come profumatori di ambienti e come elementi decorativi per ricreare atmosfere suggestive, tanto da diventare dei veri e propri oggetti di design.

Ognuno di noi possiede in casa una candela profumata ed è molto facile reperirla nei negozi, dato il suo frequente uso. Infatti, in commercio si possono trovare candele di tutti i tipi, con fragranze intense o delicate per ogni ambiente.
Lo svantaggio è che poche di quelle che vendono nei negozi sono “ecologiche“. Molto spesso contengono sostanze chimiche che vengono sprigionate nell’aria quando accendiamo la candela. Si tratta di elementi nocivi per la nostra salute poiché entrano in contatto con il nostro corpo attraverso la respirazione.
Infatti, le candele industriali liberano sostanze tossiche come il benzene, la formaldeide e molti altri composti chimici che inquinano l’aria che respiriamo.

E’ quindi molto importante acquistare candele profumate di ottima qualità, facendo attenzione all’etichetta riportata. Una valida alternativa è fare una candela ecologica in casa!
In questo articolo ti spieghiamo come peparare una candela profumata in semplici passaggi.

Gli ingredienti per una candela fai da te

Prima di creare la tua candela, devi essere sicura di avere tutti gli ingredienti necessari:

Cera vegetale, animale o riciclata: in commercio ci sono vari tipi di cera, per esempio quella di soia può essere facilmente modellata e non necessita di oli o burri. La cera di mimosa, invece, deve essere addizionata per aumentarne l’indurimento; in alternativa è possibile usare la cera d’api.
Se hai in casa cere di vecchie candele, non buttarle! Potrai utilizzarle per creare la tua candela profumata, proprio come facevano le nostre nonne qualche tempo fa.

Burri vegetali ed oli: hanno la funzione di rendere la cera maggiormente modellabile, conferendole lucentezza. La quantità di queste sostanze deve essere proporzionale alla cera utilizzata ma non deve superare il 50% del peso totale, poiché brucerebbe rapidamente. Se sei un principiante, ti consigliamo di procedere prima con piccole quantità in modo da poter regolare a poco a poco la composizione della candela.

Coloranti: se vuoi creare candele colorate, puoi usare coloranti naturali che trovi in commercio sotto forma di polveri, oli essenziali o vegetali e perle. In alternativa, puoi utilizzare le bustine da tè che ti permetteranno di creare candele rosse (tè ai frutti rossi), gialle (tè al limone) e verdi (tè verde).

Oli essenziali: le candele profumate contengono gocce di oli essenziali o sostanze vegetali che ne conferiscono il caratteristico odore. Infatti, la cera profumata viene utilizzata per odorare gli ambienti della casa o per creare atmosfere suggestive in particolari occasioni. La quantità non deve superare il 5% del peso totale.
Dovrai reperire anche una bilancia per pesare gli ingredienti utilizzati, carta argentata, uno stoppino e un contenitore dove poter alloggiare la candela.

Come fare una candela

Ecco i semplici passaggi per creare una candela fai da te:

1. Per prima cosa dovrai mettere la cera in un pentolino e scioglierla su una fiamma dolce. E’ la fase più delicata e più pericolosa. Per evitare di bruciarti, usa dei guanti adeguati e tieni lontano i bambini dalle fonti di calore e dalla cera bollente;

2. Quando la cera profumata sarà totalmente liquida, inserisci lo stoppino per qualche secondo nel pentolino e poi tienilo da parte su un foglio di carta stagnola per lasciarlo asciugare. In questo modo lo stoppino brucerà correttamente quando accenderai la tua candela;

3. Aggiungi nella cera il colorante. Per essere certa della colorazione, prendi un po’ di cera e lasciala asciugare sulla carta stagnola. Se il colore sarà ancora poco intenso, aggiungi altro colorante.
4. Unisci qualche goccia di olio essenziale.

5. Quando avrai terminato le fasi precedenti, prendi gli stampini e posiziona al centro di ognuno lo stoppino. Lascia colare la cera all’interno del contenitore, facendo attenzione a non bruciarti.
6. Riponi gli stampini in acqua fredda o in freezer per qualche minuto in modo da velocizzare il processo di solidificazione.

La tua candela ecologica è pronta!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!