COME PULIRE IL FRIGORIFERO

Pulire il frigorifero regolarmente è fondamentale perchè questo importante elettrodomestico funzioni bene e duri a lungo. Si tratta di una buona abitudine che andrebbe svolta almeno una volta al mese, per evitare la proliferazione di batteri e la formazione di muffe. Un consiglio? Pulisci il frigorifero quando è parzialmente vuoto, prima di andare a fare la prossima spesa, risulterà meno impegnativo.

Come pulire e sbrinare il frigorifero in modo efficace e veloce

Il primo step è ovviamente quello di svuotare completamente vani e ripiani del frigorifero. Abbi cura di controllare tutte le date di scadenza e buttare eventuali alimenti scaduti. Una volta svuotato, è il momento di sbrinare il frigorifero. Se possiedi un elettrodomestico con sistema No Frost ovviamente potrai saltare questo passaggio. Mi raccomando però, una volta staccata la spina, posizionare una ciotola dove raccogliere l’acqua che uscirà dall’apparecchio. Se invece devi sbrinare il frigorifero, per accelerare tale processo, posiziona dei contenitori con acqua calda al suo interno (trucchetto valido anche per il freezer, ovviamente!).
Dopodichè è il momento di rimuovere tutti i ripiani ed i cassetti del frigo che devono essere lavati accuratamente. Per eliminare eventuali tracce di muffa puoi utilizzare qualche goccia di olio di tea-tree oppure di aceto.
Per pulire il frigorifero all’esterno, invece, è sufficiente utilizzare un panno antistatico per raccogliere la polvere e passare una spugnetta bagnata di acqua e aceto (o acqua e bicarbonato). Terminate le operazioni di pulizia e aver risistemato gli alimenti, posiziona su uno dei ripiani un bicchierino con dell’aceto di vino bianco, di bicarbonato o con dei fondi di caffè: assorbiranno i cattivi odori mantenendo una sensazione di freschezza.

Pulire il frigorifero con aceto e bicarbonato

In commercio esistono tantissimi prodotti per pulire, ma spesso molto aggressivi e che alla lunga possono rovinare le superfici dei nostri elettrodomestici. Per questo per igienizzare il frigorifero non è indispensabile ricorrere a tali prodotti ma puoi usare ingredienti naturali, ad esempio l’aceto. Ecco come!
Riempi una bacinella di acqua calda con due bicchieri di aceto di vino bianco. Una volta inzuppata e strizzata, passa una spugnetta non abrasiva su tutte le superfici interne e i ripiani del frigorifero. Per lo sporco più ostinato puoi preparare una pasta sgrassante a base di bicarbonato, succo di limone e acqua. Basta strofinare con uno spazzolino per raggiungere la sporcizia accumulata negli angoli più difficili da raggiungere. Dopodichè puoi risciacquare con un panno bagnato d’acqua tiepida e lasciare asciugare. Se stai per partire per le vacanze, dopo averlo svuotato completamente e pulito accuratamente, è consigliabile lasciare il frigorifero aperto. In questo modo eviterai la formazione di sgradevoli odori.

Sbrinare ed igienizzare il freezer

Quando il congelatore è quasi vuoto, approfittane per sbrinarlo. Mi raccomando: stacca sempre la spina e metti una bacinella e degli asciugamani per raccogliere l’acqua, in modo tale da non allagare il pavimento. Utilizza una spatola per rimuovere i pezzi di ghiaccio più grandi. Non adoperare coltelli o altri utensili perchè graffiano e rovinano le superfici del congelatore. Una volta eliminate le lastre di ghiaccio usa una spugnetta per rimuovere facilmente tutte le piccole tracce. Adesso devi occuparti della pulizia vera e propria. Puoi adottare le stesse tecniche adoperate per il frigorifero: aceto e/o soluzione di acqua, bicarbonato e limone. Dopo aver risciacquato con cura ed asciugato, riponi nuovamente tutti i contenitori e gli alimenti all’interno del freezer, prendendo l’abitudine di mettere delle etichette con la data di congelamento.


Buon lavoro!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!