WAFFLE SALATI SENZA GLUTINE E NICHEL

Ricetta

Meno famosi della loro versione dolce, i waffle salati sono l’accompagnamento ideale per i tuoi spuntini o anche da utilizzare come sostituzione al pane. Realizzarli è semplicissimo e molto veloce, vediamo come fare.

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 10 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 2 min
  • Pronto in Pronto in: 12 min
WAFFLE SALATI SENZA GLUTINE E NICHEL Tempo Preparazione
WAFFLE SALATI SENZA GLUTINE E NICHEL

INGREDIENTI

  • 1 uovo
  • 250 grammi farina di ceci
  • 70 grammi farina di riso
  • 30 ml latte di riso
  • 30 ml olio extravergine d'oliva
  • 1 pizzico bicarbonato
  • q.b. sale fino

DOSI PER PERSONE

-
+

PROCEDIMENTO

  1. I waffle salati sono un ottimo modo per servire verdure, formaggi ed affettati al posto del solito pane, della piadina o del pancarrè. Questa ricetta, inoltre, è completamente gluten free e priva di lattosio, per cui è perfetta anche per chi soffre di intolleranze ed allergie al glutine, ai latticini ed al nichel. Se non hai bisogno di seguire una dieta gluten free puoi sostituire la farina di riso con della semplice farina 00, oppure integrale o di farro se non sei allergica al nichel. I waffle salati sono ottimi da utilizzare sia come base per sandwich che come accompagnamento per verdure, pietanze a base di carne, formaggi e salumi. Realizzarli è molto semplice in quanto la ricetta prevede l'utilizzo di pochi ingredienti e necessita solo di alcuni semplici passaggi. Inoltre, i waffle si cuociono in due minuti quindi sono perfetti anche per un rapido ma sfizioso spuntino. Forza, allora, prendi tutti gli ingredienti, una ciotola, una frusta e la piastra apposita per cuocere i waffle (l'unico elettrodomestico di cui hai bisogno) che gli conferirà il classico aspetto a quadri. Cominciamo!
  2. Apri l'uovo in una ciotola ed aggiungi un pizzico di sale, il bicarbonato, il latte di riso e l'olio extravergine d'oliva.
  3. Successivamente incorpora anche la farina di riso e quella di ceci, amalgamando il tutto molto bene con l'aiuto di una frusta. Attenzione: se produci da sola le tue farine verifica che siano abbastanza fini, setacciandole anche più volte.
  4. Una volta che il composto avrà una consistenza densa, omogenea e priva di grumi, i tuoi waffle salati saranno pronti per essere cotti.
  5. Ungi con un po' d'olio extravergine d'oliva la piastra per i waffle e accendila.
  6. Con un cucchiaio disponi il composto all'interno della piastra e lascialo cuocere per due minuti.
  7. Estrai i tuoi waffle dalla piastra e servili nel modo che preferisci!
  8. Le origini dei waffle vengono fatte ricondurre al Belgio, ciononostante se ne sono trovate tracce anche negli scritti dell'antica Grecia e del Medioevo, quando venivano consumati insieme a miele e formaggi. Sebbene i waffle vengano preparati perlopiù nella loro versione dolce, farciti con panna, cioccolato, gelato, futta o marmellate, sono molto apprezzati anche nella loro variante salata. I waffle salati sono ottimi gustati da soli, ma sono ancora più deliziosi se accompagnati da verdure cotte alla piastra, formaggi a pasta molle o filanti, salumi ed affettati. Se, invece, segui un'alimentazione vegetariana puoi sbizzarrirti con gli accostamenti di verdure e formaggi (eventualmente optando anche per quelli di origine vegetale se vuoi un risultato più light, vegan o se sei intollerante al lattosio), oppure utilizzando creme di legumi (come l'hummus di ceci) o di avocado. Vuoi dei suggerimenti gustosi? Insalata, pomodoro, senape e formaggio a fette; prosciutto crudo e mozzarella; zucchine grigliate e hummus di ceci; melanzane, pomodori secchi e formaggio light spalmabile; salmone affumicato, rucola e zucchine; erbette e fonduta; bresaola, rucola e pomodoro. Molto famoso è il "chicken and waffle", una ricetta americana tipica degli Stati Uniti meridionali, in cui del croccante pollo fritto è servito con dei waffle letteralmente inondati da abbondante sciroppo d'acero.

Articolo scritto da Polvere di Riso

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!