Ricette pasta fresca

Chi tra voi ama preparare la pasta fresca in casa, saprà che la base è molto semplice: farina, uova e un pizzico di sale. Questi sono gli ingredienti principali, quasi sempre presenti nella nostra dispensa, che servono per realizzare la sfoglia per la pasta. Si inizia mescolando la farina con le uova e il sale, fino a ottenere un composto omogeneo ed elastico. Arrivati a questo punto, potete stendere la pasta con un mattarello oppure utilizzare la macchina per la pasta fresca, ottenendo una sfoglia sottile e uniforme. Troverete tutti i dettagli per la realizzazione nelle singole ricette. 

Ora scopriamo insieme alcune preparazioni che troverete in questa sezione. Le varianti di pasta fresca sono davvero tante, ma le più classiche e amate, da amici e ospiti, sono senza dubbio le tagliatelle e i ravioli.

Mi piace moltissimo preparare le tagliatelle stendendo la sfoglia dopo averla resa sottile e tagliandola a strisce sottili. Tra le varianti che preferisco portare in tavola non possono mancare le tagliatelle al ragù, perfette per il pranzo della domenica e le occasioni speciali. Per gli amanti del pesce consiglio invece la ricetta delle tagliatelle con salmone e panna. 

Anche i ravioli sono delle delizie per il palato che potete farcire con il vostro ripieno preferito. Io personalmente adoro i ravioli con ripieno di ricotta e spinaci. Per portarli in tavola, stendo la sfoglia cercando di ritagliare dei quadrati di dimensioni simili. Al centro di ogni quadrato inserisco un cucchiaino di ripieno, chiudendo per bene e sigillando i bordi. In acqua bollente salata, i ravioli cuociono in pochi minuti e si possono condire in tantissimi modi, ad esempio con burro fuso, salvia e formaggio grattugiato.

Il mondo della pasta fresca non finisce qui! Si possono realizzare anche gnocchi, fettuccine, lasagne e molto altro. Con un po’ di pratica e fantasia, la pasta fresca fatta in casa è un vero e proprio piacere della vita!

Pasta fresca all’uovo: che passione!

Mi piace preparare la pasta fresca all’uovo per il suo sapore intenso e la consistenza più morbida e setosa rispetto alla pasta tradizionale. Se potete realizzarla a casa, avrete la possibilità di personalizzarla aggiungendo gli ingredienti che più vi piacciono.

Si tratta di una preparazione versatile, si presta a molte ricette diverse, dalle classiche tagliatelle al ragù ai ravioli ripieni. Inoltre, essendo fatta in casa, è possibile personalizzarla e utilizzarla in base alle proprie preferenze.

Insomma, la pasta fresca all’uovo è una delizia che non dovrebbe mancare sulla vostra tavola!

Ravioli fatti in casa: una bontà da provare 

La preparazione dei ravioli in casa mi piace molto! Posso personalizzare il ripieno in base ai gusti e alle preferenze di amici e ospiti. Solitamente preferisco utilizzare ingredienti freschi e di stagione per creare dei ripieni deliziosi e originali. Sono di ottima qualità e il sapore è irresistibile. Possono essere conservati in freezer e utilizzati successivamente, permettendo di avere sempre a disposizione un pasto veloce e gustoso. Preparare la pasta dei ravioli, da soli o in compagnia, è anche un modo divertente di stare in cucina: permette di sperimentare nuove ricette e di passare del tempo in compagnia, lasciando spazio a fantasia e creatività. Insomma, preparare i ravioli in casa è un’ottima scelta per chi ama la cucina e vuole gustare un piatto genuino e completo.

Orecchiette fatte in casa: versatili e gustose

Le orecchiette fatte in casa sono ottime per portare in tavola un primo piatto sfizioso e succulento. Preparandole a casa, potete personalizzare la forma e la dimensione della pasta, adattandole alle esigenze del vostro piatto, proprio come per i ravioli. Vi ricordate i ravioli a forma di cuore pensati per San Valentino? Il risultato è unico e personalizzato, per sorprendere una persona speciale. Potete lasciare spazio alla fantasia, usando tanti tipi di ingredienti diversi per creare condimenti gustosi e originali.

Lasagne fatte in casa: il pranzo della domenica ha tutto un altro sapore

Specialmente nelle stagioni più fredde dell’anno, è difficile rinunciare alle lasagne. Ottime compagne del pranzo della domenica e perfette per le occasioni speciali. Le lasagne fatte in casa sono un piatto che profuma di casa e famiglia. Ricordo le giornate passate a prepararle insieme alla nonna. L’aroma che si diffondeva in casa era un vero e proprio richiamo per portarci tutti a tavola!

Con le lasagne fatte in casa potete scegliere ingredienti freschi e di qualità, come la carne macinata, il pomodoro, le verdure e il formaggio, garantendo un sapore autentico e genuino al piatto. Renderete poi la vostra ricetta unica, personalizzandola secondo i vostri gusti e preferenze.

Sicuramente lo sapete anche voi, è difficile non fare il bis di un buon piatto di lasagna. Che si tratti di lasagne alla bolognese, lasagne vegetariane oppure lasagne di pesce,  potete preparare porzioni generose, perfette per un pranzo della domenica in famiglia o per una cena con amici. La preparazione delle lasagne fatte in casa può diventare un’attività divertente e coinvolgente da fare con la famiglia o con gli amici. Non c’è niente di meglio di una buona lasagna fatta in casa per portare a tavola il calore della casa e il sapore della tradizione.

Come conservare la pasta fresca

La pasta fresca è un alimento delizioso e versatile, ma piuttosto delicato, e quindi è importante sapere come conservarla nel modo migliore per mantenerne la freschezza e il sapore. Vediamo insieme alcuni consigli utili su come conservare la pasta fresca:

  1. Conservazione in frigo: la pasta fresca può essere conservata in frigo per un massimo di 2-3 giorni. Prima di riporla in frigo, il mio consiglio è di avvolgerla nella pellicola o in un sacchetto per alimenti, in modo da non farla seccare. La pasta fresca è un alimento molto umido, quindi non dovrebbe essere conservata in un sacchetto chiuso ermeticamente, ma lasciata “respirare” un po’ per evitare la formazione di muffe.
  2. Conservazione in freezer: la pasta fresca può essere anche conservata nel freezer per un massimo di 1-2 mesi. Prima di riporla nel freezer, avvolgetela bene nella pellicola o in un sacchetto per alimenti e congelate la pasta. Quando volete utilizzarla, scongelatela lentamente in frigo durante la notte e per preparavi a cucinarla. 
  3. Consigli per la cottura: per evitare che la pasta fresca si rompa durante la cottura, è importante utilizzare abbondante acqua bollente e salata. Inoltre, la pasta fresca si cuoce molto più rapidamente rispetto alla pasta secca, quindi controllate spesso la cottura per evitare di cuocerla troppo.

Seguendo questi semplici consigli, potrete conservare la pasta fresca nel modo migliore per assicurarvi di poterla gustare anche nei giorni successivi alla preparazione.

 

Pubblicità

Ingredienti

Cancella Filtri
Torna su