SALAME DI CIOCCOLATO FATTO IN CASA DA BENEDETTA

SALAME DI CIOCCOLATO FATTO IN CASA.

Ecco una nuova ricetta in cui la parola d’ordine è:  semplicità.
Oggi vi voglio proporre un classico della tavola dolce. Se ci pensate bene è un dessert che avrete sicuramente assaggiato alle feste di compleanno, alla fine degli infiniti pranzi domenicali o in qualsiasi buffet a cui siete stati invitati. Sto parlando del salame di cioccolato! Un dessert semplice, veloce da preparare ed estremamente goloso!

INGREDIENTI: 250g. di biscotti tipo oro Saiwa, 2 uova, 250g. di zucchero, 100g. di burro sciolto, 75g. di cacao amaro, 1 tazzina di caffè

Come preparare il salame di cioccolato

Dunque, la Domenica si avvicina ed il pranzo con la suocera anche, non perdiamo tempo ed iniziamo a preparare il nostro squisito salame di cioccolato!

Come primo passo, chiudiamo i biscotti secchi in una busta e con un matterello iniziamo a sbriciolarli fino ad ottenere dei piccoli pezzettini. Dopo di che prendiamo una ciotola capiente in cui versiamo le uova, lo zucchero, il burro sciolto, il cacao e una tazzina di caffè.
Mescoliamo fino a rendere il composto omogeneo ed aggiungiamo un po’ alla volta i biscotti sbriciolati continuando ad amalgamare.

Bene, a questo punto l’impasto è pronto, dobbiamo solo dargli la forma di salame!
Tagliamo un pezzo di pellicola, ci versiamo sopra il composto che abbiamo preparato e lo modelliamo con le mani fin quando non avrà assunto le sembianze, appunto, di un salame. Chiudiamo il tutto sigillando bene le estremità e lo avvolgiamo con la carta stagnola.
Facciamo riposare in frigo per 3 ore ed il gioco è fatto!

A questo punto non ci resta che scartare il nostro dolce, adagiarlo su un vassoio che ho cosparso precedentemente di zucchero a velo e spolverarlo nuovamente con quest’ultimo.

Ma non è finita qui, ora arriva il tocco dell’artista: per rendere giustizia al nome che identifica questo meraviglioso dessert, completiamo l’opera avvolgendo il salame di cioccolato con del filo bianco spesso, disposto a mo’ di griglia come la tradizione della legatura insegna. Finito!

Dunque, spero di avervi convinto della semplicità della ricetta, adatta nelle occasioni “dell’ultimo minuto” o in quei giorni in cui non siete riuscite a fare la spesa e avete a disposizione solo i cosiddetti ingredienti “immancabili” nella vostra cucina!
Ma ora basta parlare, tagliamo un pezzo del nostro dolce e rendiamo felice il palato…mmmh superlativo! E…come recita un famoso spot: “se non ti lecchi le dita godi solo a metà!”

Benedetta
Ciao! Mi chiamo Benedetta, da oltre dieci anni, la mia casa è anche un piccolo Agriturismo, il sogno di una vita! Dalla tradizione contadina ho imparato l’importanza dell’autoproduzione, una conoscenza preziosa, che oggi condivido sul web. Continua…

Leave a Reply