COME PULIRE IL MICROONDE

Per pulire il microonde bastano alcuni semplici accorgimenti per far tornare le superfici interne brillanti. L’ideale, inoltre, è pulire le superfici interne del microonde con misture naturali per non danneggiare la salute.

Il microonde è un valido alleato per scongelare, cuocere e scaldare alcuni cibi. Durante l’utilizzo è inevitabile che si formino delle macchie. Ad esempio, quando lo usi per riscaldare il caffè che schizza dappertutto, le pareti interne i sporcano.
Il microonde andrebbe pulito all’istante poiché c’è il rischio che le macchie si incrostino e diventi difficile eliminarle. Non sempre si ha il tempo necessario per procedere a questa operazione e spesso capita che il forno venga pulito dopo qualche tempo.
Vuoi sapere come fare per farlo tornare splendente con elementi che tutte abbiamo in cucina?
Ecco alcuni consigli per semplificarti questo compito.

Pulizia esterna del microonde

Pulire il microonde dall’esterno non richiede un particolare impegno. La superficie risponde sia ai detergenti di uso comune che ai rimedi naturali.
Ti consigliamo di preparare una mistura di acqua (un bicchiere) e bicarbonato (un cucchiaino).
Dopo aver miscelato, versane una buona quantità su un panno morbido e strofina delicatamente sull’esterno dell’elettrodomestico che diventerà brillante e lucido.
La stessa cosa devi farla per pulire il vetro avendo però l’accortezza di sostituire il bicchiere d’acqua con la stessa quantità di aceto bianco tiepido.
Quando la miscela sarà pronta, passala sul vetro e strofina fino a farlo diventare lucido.
Come per magia, eliminerai tutti gli aloni e lo sportello diventerà lucidissimo!
Naturalmente, puoi usare anche detersivi diluiti in acqua come il comune detergente che usi per lavare le stoviglie o il liquido per pulire i vetri.

Pulizia interna del microonde

Per pulire il microonde dall’interno, bisogna sgrassarlo con attenzione e cercare di eliminare gli schizzi di cibo che potrebbero essere ricettacolo di batteri.
Cominciamo dal piatto. Il piatto è uno strumento estraibile quindi si può togliere ed immergere in una bacinella con una soluzione di acqua ed aceto bianco. Se preferisci, puoi lavarlo come fai con le normali stoviglie.
Sotto il piatto c’è il supporto con le rotelline: immergilo in acqua e bicarbonato e lascialo in ammollo. Dopo un’ora circa, lo puoi asciugare con uno strofinaccio da cucina.

Le pareti interne del forno a microonde richiedono un pizzico di attenzione in più.
Usa un metodo semplice. In una ciotola compatibile con il microonde oppure in un bollitore, metti acqua ed aceto bianco in quantità uguali,  un cucchiaino di bicarbonato e mezzo limone.
Imposta l’elettrodomestico ad una temperatura che porti il liquido ad ebollizione e poi spegni il timer. Vedrai formarsi del vapore che si andrà a depositare sulle pareti.
Non aprire lo sportello del microonde, ma lascia che questa operazione si concluda solo quando il liquido si sarà completamente raffreddato.
Per pulire gli schizzi di cibo e per sgrassare il microonde utilizza una di quelle spugnette porose senza adoperare il lato abrasivo. Passa la spugnetta più volte sulle pareti risciacquandola ad ogni passaggio. Come per incanto, lo sporco verrà via ed il tuo forno apparirà come nuovo.

Visto? Pulire il forno microonde è facilissimo, non ci resta che augurarti buon lavoro!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!