COME USARE L’AGLIO COME ANTIPARASSITARIO PER LE PIANTE


In questo articolo vediamo insieme come usare l’aglio come antiparassitario per le piante. L’aglio, oltre ad essere un ingrediente alla base di mille ricette, è un potente antiparassitario che ci aiuta a tenere lontano gli afidi e i pidocchi delle piante. La primavera è arrivata le piante si risvegliano dal loro riposo invernale ma le temperature più miti favoriscono anche l’arrivo degli insetti. L’aglio ci viene in aiuto sia come prevenzione, sia per rimediare a piccole infestazioni. Prima di procedere con l’utilizzo di pesticidi specifici possiamo provare sulle nostre piante una terapia a base d’aglio. Vediamo subito come fare.

I PARASSITI CHE ODIANO L’AGLIO

L’odore dell’aglio non è gradevole, questo lo sappiano noi, chi ci sta intorno e anche i parassiti! Che siano gialli, verdi, grigi o neri, gli afidi non sopportano l’odore dell’aglio! Il suo caratteristico odore viene da una sostanza contenuta nel bulbo, l’allicina, che è un composto dello zolfo. Lo stesso effetto repellente si ha contro il ragnetto rosso che spesso causa l’ingiallimento delle foglie delle nostre piante. L’allicina tiene lontano anche i bruchi delle farfalle notturne che sono ghiotte di foglie. Come se non bastasse l’allicina è un potente funghicida efficace perfino contro la peronospora.

UNO SPICCHIO D’AGLIO PER LE PIANTE

usare l'aglio come repellente per le piante

Il primo metodo che vi propongo è quello più semplice e intuitivo, ovvero interrare uno spicchio d’aglio in ogni vaso. L’aglio va messo a metà strada tra il fusto della pianta e il bordo del vaso e va cambiato una volta al mese. Se abbiamo vasi molto grandi possiamo aumentare la dose e metterne due spicchi. L’unica accortezza è di non innaffiare lì dove abbiamo messo i bulbi …altrimenti ci ritroveremo con una piantina d’aglio! Questo metodo lo consiglio solo come prevenzione, purtroppo non è efficace per delle infestazioni già in corso.

MACERATO A BASE D’AGLIO

Cosa fare quando i parassiti abitano già le nostre piante? Possiamo preparare un antiparassitario liquido a base d’aglio. La prima ricetta che vi suggerisco è adatta per le piante da fiore: sbucciamo gli spicchi di un’ intera testa d’aglio e facciamoli bollire in mezzo litro d’acqua finché non diventano molto teneri. Filtriamo il composto, facciamolo raffreddare, quindi mettiamolo in uno spruzzino e nebulizziamolo sulle piante evitando però di bagnare i fiori. Ripetiamo il trattamento a giorni alterni fino a quando i parassiti non saranno andati via.

Per le piante da orto e quelle aromatiche la ricetta è un po’ diversa. Tritiamo finemente 5 grossi spicchi d’aglio e mettiamoli in infusione in un litro di acqua fredda. Lasciamo riposare tutto per un giorno quindi filtriamo e vaporizziamo sulle piante da trattare. Anche in questo caso ripetiamo il trattamento a giorni alterni fino a quando gli afidi non saranno andati via. Come conservare questi antiparassitari fatti in casa? In frigo si mantengono per circa una settimana, altrimenti possiamo congelarli e scongelarli all’occorrenza. Questi repellenti a base d’aglio sono da considerarsi come un primo soccorso che forniamo alle nostre piante; se dopo qualche giorno non vediamo risultati soddisfacenti, vi consiglio di rivolgervi ad un vivaista e farvi consigliare un prodotto specifico. Fatemi sapere se questo articolo su come usare l’aglio come antiparassitario per le piante vi è piaciuto e se avete altri suggerimenti da darmi scrivetemeli nei commenti.

 

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su COME USARE L’AGLIO COME ANTIPARASSITARIO PER LE PIANTE

  • tiburzio emilia - 5 Maggio 2021 18:50

    grazie Benedetta vado afare quella experienzia vi diro come andatto

  • vera leoncini - 1 Maggio 2021 14:01

    vorrei sapere se l’aglio va’ bene anche per la farfalla dei gerani. grazie

    • Benedetta Rossi
      Benedetta Rossi - 3 Maggio 2021 9:22

      Ciao Vera, sì va bene 😊

  • Patty - 30 Aprile 2021 12:18

    Un’amica mi ha suggerito di vaporizzare le piante infestate dagli afidi e bruchi con acqua e sapone di Marsiglia ( 1 o 2 cucchiai sciolto in acqua). Lei ha un terrazzo fiorito meraviglioso, probabilmente funziona!😄