Arancini di Benedetta

La ricetta facile per fare in casa questo gustosissimo street food siciliano, perfetto come antipasto o primo piatto.

Fatto in casa per voi
Discovery Real Time Food Network
Stagione
Tutte le stagioni
Ingredienti
17
Facilità
facile
Pronto in
50 minuti

Pubblicità

Se c’è uno street food tradizionale da provare se andiamo in Sicilia, sono senza dubbio gli arancini: dei mini timballi di riso fritti, con un succulento ripieno di ragù e formaggio filante, che possiamo servire sia come antipasto come primo piatto.

Benedetta li ha assaggiati per la prima volta proprio mentre era diretta in Sicilia con Marco e aspettava il traghetto. Li ha subito adorati e in questa ricetta ci mostra come preparare la sua versione, semplice ma allo stesso tempo molto gustosa.

Arancini siciliani: la ricetta facile di Benedetta

Nella sua ricetta Benedetta non si è discostata troppo dalla ricetta classica e più diffusa in Sicilia, e ha quindi scelto per i suoi arancini un ripieno fatto di ragù di macinato misto con aggiunta di piselli, e poi qualche cubetto di formaggio: ha scelto la provola dolce, che volendo possiamo sostituire con la provola affumicata, con il caciocavallo, con la mozzarella per pizza o anche con la scamorza.

Pensate che preparare questi sfiziosi fagottini di riso fritti sia complicato? Niente di più sbagliato: il procedimento è semplice e dovremo solo seguire qualche piccolo accorgimento per dare forma agli arancini e far sì che non si spacchino in cottura.

Pubblicità

La prima cosa da fare è preparare la base, ossia il riso. Se però ne abbiamo di avanzato dal giorno prima, usiamo quello: è sempre buona cosa evitare gli sprechi e sarà inoltre saporitissimo. Benedetta l’ha preparato sul momento, cuocendo il riso nel brodo vegetale, colorato e insaporito con dello zafferano. Mentre il riso cotto si raffredda, avremo tutto il tempo di preparare il ripieno degli arancini, realizzando un ragù veloce alla maniera di Benedetta, arricchito con piselli.

arancini
Arancini

Come dare forma agli arancini

Pronto il sugo, non ci resta che assemblare questi mini timballi. Non preoccupiamoci se non abbiamo la gestualità esperta delle massaie siciliane: con due trucchetti saremo in grado di dare forma ai nostri arancini in pochi minuti! Per prima cosa bagniamo bene le mani, così eviteremo che il riso si appiccichi e potremo lavorarlo meglio. Poi dovremo semplicemente appiattire una manciata di riso sul palmo di una mano messa a mo’ di coppa, farcire con il ragù e la provola, e richiudere con un’altra manciata di riso che – altro piccolo accorgimento – avremo primo modellato schiacciandola sulle nocche della stessa mano che tiene l’arancino.

Sigilliamo bene le due parti, diamogli forma tondeggiante et voilà: il nostro primo arancino è pronto per essere impanato e fritto.

Pronti tutti gli arancini, li impaneremo usando una pastella di acqua e farina e del pangrattato, per poi friggerli fino a doratura: saranno irresistibilmente croccanti fuori e filanti dentro!

Pubblicità

Qualche consiglio

Qualsiasi risotto avanzato può andar bene per i nostri arancini: allo zafferano, ai funghi, in bianco, al sugo. Ci basta ripulirlo da pezzi di condimento troppo grossi e sgranarlo bene se si è raggrumato. Se invece dobbiamo prepararlo, e non abbiamo tempo e modo di fare il brodo vegetale, compriamolo pronto oppure usiamo il brodo di dado.

Gli arancini avanzati possiamo conservarli al massimo per un paio di giorni in frigorifero, in un contenitore per alimenti ben chiuso. Ma possiamo anche congelarli crudi e poi friggerli quando ci serviranno, direttamente da congelati (ma in questo caso meglio farli non troppo grandi).


Vogliamo cimentarci in questa ricetta tipica dello street food siciliano? Allora raggiungiamo Benedetta in cucina e prepariamo gli arancini insieme a lei!

Preparazione
40 minuti
Cottura
10 minuti
Tempo totale
50 minuti

Benvenuti in casa mia!

Tante ricette facili e consigli semplici per risparmiare in cucina e in casa

Ingredienti

Dosi per arancini 9 arancini

per la base

  • 500 g riso per risotti
  • brodo vegetale q.b.
  • 1 bustina zafferano

per il ripieno

  • ½ cipolle
  • ½ carote
  • ½ coste di sedano
  • 300 g macinato misto
  • 150 g piselli freschi o surgelati
  • 300 ml passata di pomodoro
  • 1 cucchiaino concentrato di pomodoro
  • 200 g provola a cubetti
  • olio extravergine di oliva
  • sale fino q.b.

per la panatura e la frittura

  • acqua q.b.
  • farina q.b.
  • sale fino q.b.
  • olio per friggere q.b.

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 9 arancini)

Pubblicità

Preparazione

Come fare: Arancini di Benedetta

Arancini di Benedetta - Step 1

Per la base degli arancini partiamo dal riso già cotto in un brodo vegetale arricchito con zafferano: una volta pronto, scoliamolo e lasciamolo raffreddare stendendolo sulla placca del forno o su una teglia grande.

Arancini di Benedetta - Step 2

Nel frattempo prepariamo il ragù: mettiamo l’olio in una padella e facciamo soffriggere la cipolla, la carota e il sedano tagliati a pezzetti.

Arancini di Benedetta - Step 3

Aggiungiamo la carne macinata e facciamo rosolare qualche minuto.

Arancini di Benedetta - Step 4

Uniamo i piselli e facciamoli insaporire.

Arancini di Benedetta - Step 5

Versiamo la passata e il concentrato di pomodoro, poi saliamo e cuociamo per una decina di minuti, lasciando asciugare il sugo.

Arancini di Benedetta - Step 6

È il momento di assemblare gli arancini: con le mani bagnate prendiamo una manciata di riso e la allarghiamola nel palmo della mano messo “a coppa”.

Arancini di Benedetta - Step 7

Mettiamo al centro un po’ di ragù e un paio di cubetti di provola.

Pubblicità

Arancini di Benedetta - Step 8

Sigilliamo il ripieno con un’altra manciata di riso, chiudendo bene.

Arancini di Benedetta - Step 9

Diamo all’arancino una forma tondeggiate (o se preferiamo leggermente a punta).

Arancini di Benedetta - Step 10

Procediamo in questo modo fino a formare tutti gli arancini, mettendoli via via su un piatto.

Arancini di Benedetta - Step 11

Mentre l’olio arriva a temperatura, prepariamo la pastella per la panatura: in una ciotola mescoliamo l’acqua, un pizzico di sale e la farina.

Arancini di Benedetta - Step 12

Impaniamo gli arancini passandoli prima nella pastella e poi nel pangrattato.

Arancini di Benedetta - Step 13

Friggiamoli nell’olio ben caldo fino a doratura, mettendone due o tre alla volta.

Arancini di Benedetta - Step 14

Man mano che sono pronti, mettiamoli a scolare su un foglio di carta paglia.

Arancini di Benedetta - Step 15

Impiattiamo i nostri deliziosi arancini siciliani e gustiamoli belli caldi e filanti!

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

5

Un voto

Esprimi il tuo voto

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se la ricetta vi è piaciuta: mi scrivete e mi fate sapere com’è andata?

Scrivi un commento
Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Redazione

Arancini di Benedetta

Nessun file caricato Carica la foto

Fatte in casa da voi

Carica una foto e condividi il risultato

Al momento non ci sono immagini delle vostre ricette

Caricate una foto e condividete il risultato

Carica la tua foto

Pubblicità

Redazione

Arancini di Benedetta

Torna su