Stagione
Tutte le stagioni
Ingredienti
7
Facilità
facile
Pronto in
36 minuti

Pubblicità

I Calzoni in Padella sono una geniale alternativa a quelli fritti o fatti al forno. I motivi sono almeno due e riguardano il fatto che sono meno calorici di quelli fritti e soprattutto vanno benissimo per l’estate, quando accendere il forno è proibitivo per il caldo.

Il procedimento passo per passo della preparazione dei calzoni in padella è semplice e anche relativamente veloce. Non presenta grandi difficoltà e certamente sarà una ricetta da includere tra quelle da ripetere per il risultato gustoso, molto sfizioso e che piacerà sia agli adulti che ai bambini.

Per la preparazione dei calzoni in padella ti servirà un tegame antiaderente che non sia di metallo, in quanto il fondo tenderebbe a diventare troppo caldo. Va bene invece una padella rivestita in ceramica, perché la diffusione del calore è più omogenea e non raggiunge comunque temperature inadatte alla cottura dell’impasto di questi deliziosi calzoni.

Vediamo insieme come prepararli!

Preparazione
30 minuti
Cottura
6 minuti
Tempo totale
36 minuti *

*+30 minuti di riposo

La nostra cucina

Un libro intimo a cui ho lavorato tanto fatto di ricette e con le vostre storie

Ingredienti

Dosi per calzoni grandi 13 calzoni grandi
  • 500 g farina 00 o integrale
  • 240 ml acqua tiepida
  • 20 g sale fino 1 cucchiaio
  • bicarbonato un pizzico
  • 70 g olio extravergine di oliva 7 cucchiai
  • 200 g prosciutto crudo
  • 200 g stracchino senza lattosio

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 13 calzoni grandi)

Pubblicità

Cuciniamo

Il procedimento passo per passo della preparazione dei calzoni in padella è semplice e anche relativamente veloce. Non ha grandi difficoltà e certamente sarà una ricetta da includere tra quelle da ripetere per il risultato gustoso, molto sfizioso e che piacerà sia agli adulti che ai bambini.

Per la preparazione dei calzoni in padella ti servirà un tegame antiaderente che non sia di metallo, in quanto il fondo tenderebbe a diventare troppo caldo. Va bene invece una padella rivestita in ceramica, perché la diffusione del calore è più omogenea e non raggiunge comunque temperature inadatte alla cottura dell’impasto di questi deliziosi calzoni.

In una ciotola versa la farina, il sale e il bicarbonato di sodio. Per aumentare il potere lievitante dello stesso bicarbonato di sodio puoi aggiungere qualche goccia di limone o aceto, che sono liquidi con un tasso di acidità sufficiente per attivarlo al meglio. L’aggiunta di limone o aceto deve essere minima e quindi non modificherà, in alcun modo, il sapore dei calzoni in padella.

Se non hai problemi di allergia o di intolleranza al nichel, puoi sostituire la farina 00 con quella integrale.

Aggiungi poi all’impasto i cucchiai di olio extra vergine di oliva e l’acqua tiepida. A questo punto procedi con l’amalgamare tutti gli ingredienti. Puoi farlo direttamente nella ciotola, prima con un cucchiaio e poi proseguendo con le mani, oppure trasferendo tutto il contenuto su una spianatoia. Questa fase deve durare almeno 10 minuti, per conferire all’impasto omogeneità e la giusta consistenza.

Tieni presente che l’impasto finale dovrà risultare morbido ed elastico. Puoi fare “la prova della nonna”, affondando leggermente le dita: se il panetto che hai creato tenderà a riprendere la forma iniziale allora avrai fatto un buon lavoro.
Durante l’impasto è importante che il composto raccolga quanta più aria possibile che favorirà l’ottenimento di calzoni soffici e fragranti nello stesso tempo.
I movimenti che ti consigliamo devono creare dei buchi all’interno dell’impasto che poi vanno “chiusi” proseguendo in questa fase. In questo modo riuscirai a incorporare quanta più aria possibile, per avere un risultato davvero esaltante per i tuoi calzoni in padella.

Pubblicità

Ricorda che l’acqua tiepida con il suo calore favorisce la lievitazione, ma anche la morbidezza interna dell’impasto, mentre la cottura renderà croccante l’esterno.
Se l’impasto risulta troppo molle puoi sempre aggiungere della farina, anche se supera le dosi consigliate in questa ricetta. L’importante è che la pasta non risulti troppo secca e te ne puoi rendere conto provando a unire due estremità. Se l’operazione riesce, non devi più aggiungere altra farina.

Una volta ottenuto il panetto, lascialo riposare a temperatura ambiente per almeno mezz’ora all’interno della stessa ciotola e coprilo con un panno di cotone pulito.
Un consiglio che ti può essere utile per accelerare il processo di lievitazione è quello di ricoprirlo con un foglio di pellicola, che non impedirà la traspirazione, ma aumenterà leggermente la temperatura.

Trascorso questo periodo di attesa, potrai occuparti della stesura dell’impasto.
Preleva una piccola parte, forma delle sfere del diametro di circa 4-5 cm e quindi stendile con il mattarello.
Aiutati con una piccola quantità di farina sul fondo, in modo che non attacchi e cerca di ottenere una sfoglia molto sottile.
Lo spessore ridotto che devi dare ai tuoi calzoni in padella è necessario proprio in ragione del tipo di cottura, che mancando di grassi aggiunti, deve risultare facilmente raggiungibile dal calore in tutte le sue parti.
Questo significa che se lo spessore è troppo alto si rischia di lasciare la parte interna cruda.

Dopo aver creato la tua sfoglia sottile potrai riempirla con il ripieno di stracchino e prosciutto crudo. Fallo solo su una metà della sfoglia.
Lo stracchino va steso per primo con il dorso di un cucchiaino e, quindi, proseguirai con l’adagiare anche un paio di fette di prosciutto crudo.
Chiudi a portafoglio il calzone e, per evitare che fuoriesca in qualche modo il ripieno e in particolare lo stracchino, arrotola i bordi creando una sorta di cordoncino, che è anche deliziosamente decorativo.

Ovviamente è il ripieno può variare a seconda dei tuoi gusti: puoi farcire i calzoni con verdure grigliate, come peperoni e zucchine, mozzarella e altri accostamenti.

Calzoni in padella - Step 12

Adagia i calzoni sul fondo della padella antiaderente e lasciali cuocere circa 3 minuti per lato. I calzoni sono pronti da gustare, caldi o freddi e sempre saporiti perché fatti con le tue mani.

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

3.88

16 voti

Esprimi il tuo voto

Commenti (7)

Scrivi un commento
  • Cristina

    Ciao Benedetta, io non possiedo una padella col fondo in ceramica, cosa posso usare in alternativa x non compromettere la buona riuscita della ricetta? Grazie
    Cristina

    25 Aprile 2020 Rispondi

    • Benedetta

      Ciao Cristina, qualsiasi padella con il fondo antiaderente 🙂

      6 Maggio 2020 Rispondi

  • Marina

    Ciao mi potresti dire precisamente quanto bicarbonato occorre e quanto succo di limone? Grazie

    29 Marzo 2020 Rispondi

  • Zeila

    Buonissimi! Fatti oggi a pranzo ….l’impasto rimane morbido e non diventa duro e secco! ??Ho usato farina 0 è un po’ di integrale !

    4 Giugno 2019 Rispondi

  • saretta

    vorrei suggerire di tener conto dei tempi di riposo dell’impasto nella nota “tempo di esecuzione” perchè altrimenti ingannevole… almeno per me che sono sempre di corsa… 🙂

    30 Gennaio 2018 Rispondi

  • barbara

    Ma sono tipo piadine?

    11 Ottobre 2017 Rispondi

    • Ilaria di Polvere di riso

      si Barbara 🙂

      17 Ottobre 2017 Rispondi

Mostra tutti i commenti
Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Ilaria di Polvere di Riso

Calzoni in padella

Nessun file caricato Carica la foto

Fatte in casa da voi

Carica una foto e condividi il risultato

Al momento non ci sono immagini delle vostre ricette

Caricate una foto e condividete il risultato

Carica la tua foto

Pubblicità

Ilaria di Polvere di Riso

Calzoni in padella

Torna su