Onigiri

Un piatto tipico giapponese, gustoso e versatile, perfetto anche da portare con noi per la pausa pranzo a lavoro.

Stagione
Tutte le stagioni
Ingredienti
9
Facilità
facile
Pronto in
45 minuti

Pubblicità

Gli onigiri sono delle polpette di riso a forma di triangolo tipiche della cucina giapponese, sono buonissime ma anche pratiche perché non bisogna usare le bacchette e si mangiano con le mani. Sarà capitato un po’ a tutti di vederli in film e cartoni animati giapponesi, ma anche nelle foto dei bento, i cestini del pranzo giapponese usato da studenti e lavoratori.

Se per noi italiani la “schiscetta” o gavetta è un po’ un compromesso, per i giapponesi è un’opera d’arte tutta da mangiare! Tutti gli ingredienti sono carini, colorati, gustosi e con un tocco tipicamente “kawaii”.

Gli onirigi fanno parte della grande famiglia del sushi, sono formati da riso per sushi e farciti con un ripieno di pesce o di verdure, e poi chiusi a forma di triangolo e impreziositi da una strisciolina di alga nori. L’alga nori è decorativa ma permette anche di prendere l’onigiri con le mani senza sporcarsi troppo.

Pubblicità

Onigiri: la ricetta per farli in casa

Ma come preparare gli onigiri in casa? Non è per nulla complicato: per prima cosa sciacquiamo bene il riso in modo da eliminare l’amido e ripetiamo l’operazione fino a quando l’acqua rimarrà limpida e trasparente. Mettiamolo poi in una pentola, aggiungiamo l’acqua e portiamo a ebollizione. Mettiamo il coperchio, abbassiamo la fiamma e cuociamo il riso per circa un quarto d’ora. Il riso assorbirà tutta l’acqua e si cuocerà, appunto, per assorbimento.

A questo punto condiamo il riso con una miscela di sale, zucchero e aceto di riso e poi facciamolo ben intiepidire.

Nel frattempo scottiamo il salmone in padella e tagliamolo a pezzettini per usarlo come ripieno: con le mani bagnate preleviamo un pugnetto di riso (circa 40-50 grammi) e stendiamolo, mettiamo al centro il salmone e richiudiamo a polpetta in modo da sigillare il ripieno all’interno. Diamo una forma triangolare alla nostra polpetta e poi attacchiamo la strisciolina di alga nori esternamente sulla base.

Pubblicità

onigiri
Onigiri

Come servirli

Gli onirigi si possono servire con un po’ di salsa di soia o con altre salsine giapponesi a nostra scelta. Sistemiamoli su un bel piatto da portata insieme alle ciotoline con le salse e proponiamoli come piatto unico, insieme ad altro sushi, per una serata tra amici. Andranno a ruba!


Pronti a prepararli insieme? vediamo subito passo passo come procedere e poi vi aspettiamo nei commenti per conoscere le vostre impressioni sulla ricetta!

Preparazione
25 minuti
Cottura
20 minuti
Tempo totale
45 minuti *

*+ 15 minuti di riposo

Il Libro d’Oro

Tutte le mie ricette più amate

Ingredienti

Dosi per persone 4 persone
  • 250 g riso per sushi
  • 375 ml acqua
  • 10 g zucchero di canna
  • 40 ml aceto di riso
  • 80 g salmone
  • alga nori q.b.
  • olio d'oliva q.b.
  • pepe q.b.
  • sale fino q.b.

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 4 persone)

Gli utensili di Benedetta

Casseruola 24cm con coperchio

Casseruola da 24 cm di diametro in alluminio forgiato 100% riciclabile, con rivestimento ceramico antiaderente nichel free e privo di metalli pesanti. Ideale per cottura a induzione o su fornelli a gas.

€ 64,90 Compra ora

Padella 20cm

Padella da 20 cm di diametro con corpo in alluminio forgiato 100% riciclabile e fondo con spessore di 3,8 mm. Rivestimento ceramico antiaderente. Ideale per cottura a induzione o con fornello a gas.

€ 34,90 Compra ora

Tornitore scanalato in silicone

Tornitore scanalato con impugnatura in acciaio inox e terminale in silicone alimentare resistente alle alte temperature. Ideale per alzare e rigirare i cibi durante la cottura, porzionarli, servirli. 

€ 9,90 Compra ora

Pubblicità

Preparazione

Come fare: Onigiri

Onigiri - Step 1

Versiamo il riso in una ciotola piena di acqua e mescoliamo in modo da far uscire tutto l’amido (l’acqua diventerà opaca). Ripetiamo l’operazione per 3-4 volte fino a quando, mescolando il riso, l’acqua rimarrà trasparente. Questo passaggio è importantissimo e ci permette di avere un riso lavorabile.

Onigiri - Step 2

Mettiamo il riso in una pentola e aggiungiamo l’acqua (la quantità di acqua per 250 g di riso è 375 ml. Se aumentiamo o diminuiamo il riso basta ricalcolare la dose di acqua.

Onigiri - Step 3

Portiamo l’acqua a ebollizione a fuoco medio, poi abbassiamo la fiamma al minimo, mettiamo il coperchio e facciamo cuocere il riso per assorbimento per 12-15 minuti.

Onigiri - Step 4

Spegniamo il fuoco e facciamo riposare il riso per 10 minuti. Poi trasferiamolo in un contenitore basso e largo e facciamolo raffreddare.

Onigiri - Step 5

In una ciotolina mescoliamo zucchero di canna, sale e aceto di riso, e poi versiamo questo condimento sul riso. Mescoliamo bene e facciamo ulteriormente intiepidire.

Onigiri - Step 6

Nel frattempo possiamo preparare il ripieno: in una padella scaldiamo l’olio con sale e pepe, aggiungiamo il filetto di salmone e cuociamo per 5-7 minuti circa girandolo a metà cottura.

Pubblicità

Onigiri - Step 7

Mettiamo il salmone cotto in un piatto e spezzettiamolo con la forchetta.

Onigiri - Step 8

A questo punto siamo pronti per preparare gli onigiri. Bagniamo le mani con l’acqua e preleviamo un pugnetto di riso.

Onigiri - Step 9

Stendiamolo sul palmo e mettiamo al centro un po’ di salmone.

Onigiri - Step 10

Chiudiamo il riso in modo da incorporare il ripieno e poi diamogli la forma di un triangolo.

Onigiri - Step 11

Tagliamo l’alga nori a strisce e bagniamo con poca acqua la parte che andrà a contatto con il riso.

Onigiri - Step 12

Appoggiamo l’onigiri al centro e facciamo aderire le striscioline di alga davanti e dietro. Procediamo così fino a prepararli tutti.

Onigiri - Step 13

Ed ecco pronti i nostri onigiri: serviamoli su un bel vassoio accompagnati dalla salsa di soia e… buon appetito!

Consigli

Per realizzare questa ricetta è essenziale usare il riso per sushi e lavarlo bene prima di cuocerlo. Eliminare l’amido e cuocere il riso per assorbimento ci permetterà infatti di avere un composto compatto e modellabile con le mani.

Conservazione

Gli onigiri li possiamo conservare in frigorifero, ben chiusi in un contenitore per alimenti, al massimo per un giorno.

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

3.54

59 voti

Esprimi il tuo voto

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se la ricetta vi è piaciuta: mi scrivete e mi fate sapere com’è andata?

Scrivi un commento
Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Buon’Idea

Onigiri

Nessun file caricato Carica la foto

Fatte in casa da voi

Carica una foto e condividi il risultato

Al momento non ci sono immagini delle vostre ricette

Caricate una foto e condividete il risultato

Carica la tua foto

Pubblicità

Buon’Idea

Onigiri

Torna su