TORTA RUSTICA DI ZUCCHINE

Torta rustica di zucchine, una torta salata vegetariana salvacena, si prepara con pochissimi ingredienti ed è perfetta per quando abbiamo ospiti all’improvviso o per quando vogliamo preparare una cena veloce. Possiamo realizzarla in anticipo e mangiarla sia fredda che leggermente riscaldata. Questa torta rustica di zucchine si prepara con una base di pasta sfoglia o pasta brisee e un ripieno gustoso di ricotta e zucchine tagliate a julienne. Possiamo condirla con le spezie che più ci piacciono come erba cipollina, pepe, peperoncino o origano! Vediamo subito insieme come realizzarla!

CONSERVAZIONE: possiamo conservarla in frigo fino a 2 giorni.

INGREDIENTI

  • un rotolo di pasta sfoglia rotonda
  • 2 zucchine medie
  • 250g di ricotta fresca
  • sale quanto basta
  • olio d'oliva quanto basta
  • erba cipollina a piacere o altre spezie

PROCEDIMENTO

  1. Per prima cosa prendiamo una teglia da 24-26cm e adagiamo all'interno la pasta sfoglia. Lasciamo i bordi abbastanza alti. Uniamo anche la ricotta e stendiamola bene su tutta la sfoglia. Per prima cosa prendiamo una teglia da 24-26cm e adagiamo all'interno la pasta sfoglia. Lasciamo i bordi abbastanza alti. Uniamo anche la ricotta e stendiamola bene su tutta la sfoglia.
  2. A questo punto uniamo le zucchine tagliate a julienne e condite con olio d'oliva, sale ed erba cipollina. Possiamo usare anche pepe, peperoncino o origano. A questo punto uniamo le zucchine tagliate a julienne e condite con olio d'oliva, sale ed erba cipollina. Possiamo usare anche pepe, peperoncino o origano.
  3. Abbassiamo e pieghiamo i bordi verso l'interno formando un cordoncino. Cuociamo in forno ventilato a 180 gradi per 25-30 minuti oppure in forno statico a 190 gradi per lo stesso tempo. Abbassiamo e pieghiamo i bordi verso l'interno formando un cordoncino. Cuociamo in forno ventilato a 180 gradi per 25-30 minuti oppure in forno statico a 190 gradi per lo stesso tempo.
  4. Una volta pronta possiamo portarla in tavola sia calda che fredda, è buonissima anche il giorno dopo. Una volta pronta possiamo portarla in tavola sia calda che fredda, è buonissima anche il giorno dopo.

Articolo scritto da Life e Chiara

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!