TORTA FARFALLA UN BATTITO D’ALI

TORTA FARFALLA UN BATTITO D’ALI, una torta alla crema e frutta fresca. Ricetta speciale dedicata a Sveva Casati Modignani e al suo ultimo libro Un Battito d’Ali.

Sono ancora emozionata perchè ho avuto il piacere di conoscere Sveva, una delle scrittrici più amate al mondo. Mi ha mandato in anteprima il suo libro, un’autobiografia coinvolgente attraverso vent’anni della sua vita, da quando ha iniziato a lavorare giovanissima, fino alla stesura del suo primo romanzo. Tra le pagine racconta tante cose che non ha mai detto a suo padre quando era ancora in vita.

Ho letto Un Battito d’Ali tutto d’un fiato e ho pensato di dedicarle una torta a forma di farfalla, lei è stata gentilissima ed entusiasta di mettersi ai fornelli insieme a me!

Durante il nostro incontro mi ha raccontato il significato della farfalla: un giorno lavorava nel suo giardino e una farfallina bianca si è posata sul suo braccio, improvvisamente ha sentito il profumo di suo papà, la farfalla poi ha spiccato il volo e con lei è andato via anche il profumo… questo episodio le ha dato l’ispirazione per iniziare a raccontare la sua storia.

Incontrando Sveva ho passato una delle giornate più emozionanti delle mia vita, ho visto i luoghi dove prendono vita le sue storie e ho scoperto che scrive solo con la sua inseparabile macchina da scrivere rossa, oggi come tanti anni fa!

Sveva ed io ci siamo divertite tanto a preparare questa torta farfalla, e spero che piacerà anche a voi, vediamo insieme la ricetta!

INGREDIENTI TORTA FARFALLA

pan di spagna:
4 uova
125g di farina
125g di zucchero
mezza bustina di lievito

frutta a piacere:
1 lattina di ananas sciroppate
uva, fragole, banana, mandarini, kiwi, mirtilli
zucchero e succo di limone

per la crema:
3 uova
6 cucchiai di zucchero
6 cucchiai di farina
750 ml di latte
scorza di limone

per la gelatina:
125 ml di acqua
50g di zucchero
8g di amido di mais

per la decorazione
girella di liquirizia
250 ml di panna da montare già zuccherata

COME FARE LA TORTA FARFALLA UN BATTITO D’ALI

Per la base ci occorre il pan di spagna rotondo. Basta unire tutti gli ingredienti e mettere in forno caldo a 180° per 45 minuti. Per seguire il procedimento nel dettaglio guardate la ricetta cliccando qui.

Una volta freddo lo tagliamo in orizzontale per ottenere due dischi. Quindi lo tagliamo a metà nel senso della lunghezza. Al centro tagliamo un piccolo rombo che mettiamo via.

Ora abbiamo il pan di spagna suddiviso in 4, queste sono le ali della nostra farfalla. Prendiamo le prime due e le rovesciamo sul piatto con l’incisione verso l’esterno.

Tagliamo la frutta a pezzetti e mescoliamola con un po’ di zucchero e succo di limone.  Apriamo la lattina di ananas e versiamo il succo in una ciotola, allunghiamo con un po’ d’acqua e bagniamo le nostre ali.

Prepariamo la crema scaldando il latte con la scorza di limone. Nel frattempo in una ciotola rompiamo le uova, uniamo lo zucchero e iniziamo a mescolare con una frusta. Quando il latte è bollente, togliamo la scorza e lo uniamo alla crema sempre mescolando, quindi portiamo di nuovo sul fuoco. Mescoliamo fino a che la crema bolle e si addensa.

Spalmiamo una parte della crema sul pan di spagna e poi uniamo gran parte dei pezzi di frutta. Poggiamo le altre due ali della torta farfalla, con la parte spugnosa verso l’alto.

Bagniamo ancora con il succo d’ananas e poi versiamo il resto della crema ricoprendo anche i bordi della torta, aiutandoci con una spatola.

COME DECORARE LA TORTA FARFALLA UN BATTITO D’ALI

Ora decoriamo le ali con la frutta rimasta, cercando di fare le ali simmetriche posizioniamo prima l’ananas, poi kiwi, fragole e il resto della frutta alternando i colori per ottenere ali variopinte. Al centro facciamo il corpo della farfalla mettendo in fila pezzetti di frutta più scura, ad esempio mirtilli, o fragoline.

Prepariamo la gelatina per la torta farfalla con acqua, zucchero e amido di mais, mescoliamo bene con una frusta e portiamo sul fuoco fino a che diventa completamente trasparente. Ora con un pennello  spalmiamo sulla torta per lucidare e non far annerire la frutta.

Per decorare la torta farfalla montiamo a neve la panna  già zuccherata e  con la sac a poche e una  punta a stella facciamo una decorazione semplicissima che parte dal basso verso l’alto, lungo i bordi della farfalla.

Il tocco finale sono le antenne che facciamo con due pezzetti di liquirizia.

La torta farfalla un battito d’ali è bellissima e colorata. Sveva ed io ne abbiamo assaggiato una bella fetta e l’abbiamo trovata deliziosa!

E’ una torta fresca e ottima anche per i bambini! Provate anche voi la ricetta della torta farfalla e mandatemi tutte le vostre foto!

Per altre torte di frutta provate la  crostata di frutta fatta in casa e lo  strudel estivo di pesche

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su TORTA FARFALLA UN BATTITO D’ALI

  • Roberta - 2 ottobre 2017 17:33

    Grazie benedetta siccome mi sembrava molto tanto latte ok scusa

  • Roberta - 27 settembre 2017 19:53

    Ciao Benedetta questa bellissima torta la vorrei fare per il mio compleanno, vorrei sapere per favore per 15 persone quante sono le dosi? Grazie

    • La Redazione
      La Redazione - 28 settembre 2017 9:55

      Ciao Roberta, questo pan di spagna è per 8-10 persone, raddoppiando le dosi dovresti andare sul sicuro!

      • Roberta - 28 settembre 2017 22:33

        Grazie Benedetta, gentilissima. Scusa un’altra cosa vorrei chiederti la teglia che diametro è così mi regolo grazie
        😊

        • La Redazione
          La Redazione - 29 settembre 2017 7:58

          Ciao Roberta usa una tortiera da 26 o 28 cm 🙂

          • roberta - 1 ottobre 2017 9:29

            grazie ancora

          • Roberta - 1 ottobre 2017 20:03

            Ciao Benedetta se raddoppio il pan di Spagna devo raddoppiare anche la crema? Grazie

          • La Redazione
            La Redazione - 2 ottobre 2017 8:46

            Ciao Roberta, sì raddoppia tutte le dosi

  • Anna Desideri
    Anna Desideri - 23 settembre 2017 17:30

    Mi è spiaciuto non trovare qui ” carica la tua foto ” …ne avevo una della torta.

  • Rita Mascina - 22 settembre 2017 15:04

    Che meraviglia, la farò domani