COME AFFILARE I COLTELLI

Affilare i coltelli non è certo un’attività da compiere tutti i giorni, ma conoscere alcuni piccoli trucchi fa sempre comodo. Allora ci siamo informati per sapere quale fosse il modo migliore e ce ne sono tanti per farlo. Vogliamo condividerli con te perché potrebbero tornarti utili per risparmiare tempo e anche un po’ di soldini.

Affilare i coltelli col metodo dell’affilatore in acciaio

Ok, pecchiamo di originalità perché forse già lo conoscevi. Questo metodo è proprio quello che uso io e sono abbastanza soddisfatta visto che è pratico, veloce e poco invasivo. Infatti non è adatto per far rinascere un coltello ormai privo di filo, ma ti aiuta a mantenere più efficiente uno che hai. In tal modo potrai allungare i tempi in cui intervenire con le pietre (cote) che, eliminando una parte del metallo, ne accorcia la vita.

L’affilatore in acciaio è piuttosto economico e funziona in maniera molto semplice ed intuitiva. Quando un coltello non taglia ti aiuta a riallineare il metallo della lama, limando tutte le dentellature, i graffi e le irregolarità presenti. Ti spiego come fare.

Innanzitutto impugnalo con una mano, tenendolo in posizione angolata con la punta verso l’alto. Con l’altra mano afferra saldamente il coltello in modo che formi un angolo di circa 20 gradi rispetto ad esso. Non importa se non sei precisa, però l’angolatura devi mantenerla per tutto il tempo dell’operazione se vuoi lisciare la lama in maniera uniforme. Adesso comincia a strofinare il coltello sulla parte superiore dell’affilatore, lasciando scorrere la lama verso la punta. Il movimento braccio-polso-mano deve essere sciolto ed è fondamentale per avere un perfetto scorrimento. Ripeti questo passaggio mantenendo l’angolazione, utilizzando stavolta la parte inferiore dell’affilatore. Terminata l’intera rotazione avrai un coltello come nuovo.

Affilare i coltelli col metodo della cote

Questo metodo è il più impegnativo tra quelli elencati ma offre un risultato eccellente grazie ad una pietra, la cote o la cote diamantata. In questo caso, puoi tenere il coltello con un’inclinazione tra i 10 ed i 30 gradi. Prima di utilizzare la pietra, lubrificala con un po’ di olio minerale leggero, specifico per l’affilatura.
Le coti più diffuse sono realizzate in carburo di silicio e possono essere utilizzate sia asciutte che umide. Hanno però lo svantaggio di rovinarsi con gli oli, a differenza dei “coti a olio”, pietre specificamente progettate per questo utilizzo.

Ogni pietra ha in genere due facce di grana differente, una più ruvida e l’altra meno. Per affilare i coltelli parti con il lato più grossolano ed aggressivo, facendo scorrere il tuo in direzione opposta a quella che usi per affettare. Continua fino a che l’affilatura non arriva a metà dell’acciaio, poi gira la lama e procedi con l’altro lato. Affila a turno i lati del coltello, stavolta avvalendoti della pietra girata dalla parte più liscia e ripeti più volte. Se cerchi un coltello ottimo per il “taglio a pressione” continua ad affilare la lama finché non risulta tagliente come vuoi. Tuttavia considera che eliminando le micro-dentellature il coltello perde la capacità di tagliare alcuni prodotti, come il pomodoro.

Affilare i coltelli con la tazzina di caffè

Questo è il rimedio casalingo per eccellenza. Se ti stai chiedendo come affilare rapidamente un coltello, puoi farlo con successo avvalendoti di una semplice tazzina di caffè. Infatti la ceramica in cui è realizzata è un materiale abrasivo e viene addirittura usata per la produzione di alcuni affilatori.

Prendine una vecchia per non rovinarla e poi capovolgila. Inizia a strofinare la lama del coltello sulla ceramica. Per gli ultimi passaggi alterna entrambe le facce, così da ottenere un risultato uniforme. Quindi strofina un lato del coltello, poi giralo e ripeti per l’altro, continuando con questa tecnica diverse volte. Se hai a disposizione anche un affilatore, puoi rifinire il lavoro compiendo 8-10 rotazioni su di esso per affilare la lama. In questo modo potrai lisciare le imperfezioni provocate dalla ceramica.
Per sapere se la lama è stata affilata a sufficienza, non passarci il dito ma prendi un foglio di carta. Tienilo in tensione tra le dita per vedere se lo taglia. Ricorda di fare attenzione quando maneggi coltelli, a maggior ragione quando li affili. Purtroppo sono tra le principali cause di incidenti domestici.

photo credit: likemag

Presta sempre e comunque attenzione e… buona affilatura!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!