COME ORGANIZZARE UN APERITIVO IN CASA

Oggi vi darò qualche consiglio su come organizzare un aperitivo in casa. L’aperitivo è una piacevole abitudine tipica di noi italiani.  Finita una giornata di lavoro, o anche semplicemente per il piacere di stare insieme, capita sempre più spesso di ritrovarsi con gli amici  per bere qualcosa prima di andare a pranzo o a cena. Perché allora non proviamo ad organizzarne uno in casa? Colleghi di lavoro, amici e parenti ne saranno piacevolmente sorpresi. Un ricco aperitivo può essere un modo originale per festeggiare il proprio compleanno, oppure può essere un’ulteriore occasione per passare del tempo con i nostri parenti a Natale o Pasqua. Vediamo subito come organizzarci.

IL POSTO GIUSTO PER L’APERITIVO

Qualsiasi stanza della casa (il soggiorno, la sala da pranzo o anche la cucina) è perfetta per realizzare un aperitivo, l’importante è che ci sia un bel tavolo dove poggiare piatti, bicchieri e bevande. L’aperitivo è un’occasione informale quindi non occorre stare seduti composti intorno a un tavolo, anzi è bello lasciare liberi i nostri ospiti di muoversi liberamente. Apparecchiamo la tavola con una tovaglia allegra, mettiamo della musica di sotto fondo, e la festa può iniziare! Per quanto riguarda le stoviglie vige la massima libertà; se vogliamo è il momento giusto per tirare fuori i bicchieri di cristallo e le ciotoline finemente decorate, ma per un aperitivo informale andranno benissimo anche piatti e bicchieri di carta. La cosa più importante per organizzare un aperitivo è la convivialità ed invitare ospiti allegri e simpatici!

COSA OFFRIRE PER L’APERITIVO

L’aperitivo è il preludio del pranzo o della cena, quindi sarà sufficiente prevedere qualcosa da bere e qualche stuzzichino. Ovviamente diamo grande importanza alle bevande e cerchiamo di offrire una vasta scelta: prosecco, vino, birra o anche dei cocktail preparati in casa. Non dimentichiamoci però degli analcolici come ad esempio i classici bitter, l’aranciata, la cola e i succhi di frutta. E’ fondamentale che tutte le bibite siano ben fredde, quindi non esitiamo a mettere a disposizione dei nostri ospiti un cestello con del ghiaccio. Come detto in precedenza, l’aperitivo è un momento informale e conviviale, quindi mettiamo tutte le bevande sul tavolo lasciando liberi i nostri ospiti di servirsi da soli. Non dimentichiamo di mettere sul tavolo qualche ciotolina con degli stuzzichini: patatine in busta, noccioline, arachidi salate, olive, salatini e biscotti salati. L’aperitivo più tradizionale non prevede altri cibi se non quelli che ho appena elencato… ricordiamoci che l’aperitivo serve ad “accendere” l’appetito e non per abbuffarsi!

APERITIVO O APERICENA?

Quando in un aperitivo offriamo altri cibi oltre quelli elencati in precedenza è più corretto chiamarlo apericena , happy hour, o aperitivo rinforzato. In questo caso l’aperitivo si spoglia del suo significato originale, diventando una vera e propria festa con un ricco buffet. Cosa mettere sul tavolo dell’apericena? Davvero di tutto! Insalata di riso, torte salate, frittate tagliate a cubetti, salumi, paninetti farciti, cornetti salati, cous cous freddo, insomma tutti quei piatti tipici da buffet o che possono essere mangiati come finger food. Ovviamente nessuno ci vieta di servire anche dei piatti caldi, ad esempio è molto carino preparare al momento una spaghettata da servire ai nostri ospiti…vi assicuro che nessuno la rifiuterà! Voi siete soliti fare l’aperitivo? Cosa ne pensate dell’apericena? Scrivetemi giù nei commenti le vostre risposte…a me organizzare aperitivi per gli amici piace tantissimo!

 

 

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!