Baccalà alla vicentina

Una ricetta tipica della tradizione veneta per un secondo di pesce che conquista tutta la famiglia.

Stagione
Tutte le stagioni
Ingredienti
10
Facilità
facile
Pronto in
4 ore e 40 minuti

Pubblicità

Il baccalà alla vicentina è una ricetta veneta tipica della città di Vicenza che si prepara con lo stoccafisso, ovvero il merluzzo essicato. È un piatto saporito e molto ricco che ha bisogno di diverse ore di cottura, l’ideale per i pranzi e le cene delle grandi occasioni. Possiamo servirlo insieme a degli antipasti di pesce e a un risotto o un primo piatto a nostra scelta. Mentre cuoce il pesce, infatti, abbiamo tutto il tempo di dedicarci ad altri manicaretti per portare in tavola un menù di mare da leccarsi i baffi!      

Ricetta baccalà alla vicentina

Come ogni ricetta della tradizione, anche quella del baccalà alla vicentina è arrivata fino a noi in diverse versioni che cambiano a seconda degli usi delle singole famiglie che l’hanno preparata nel corso dei secoli.

In genere si usa lo stoccafisso ragno ammollato: la tradizione richiede di pestarlo e metterlo a bagno per diversi giorni prima di poterlo pulire, tagliare e cucinare.

Pubblicità

Questo baccalà alla vicentina facile cuoce in tegame per circa quattro ore ma si prepara con pochi passaggi alla portata di tutti. Come prima cosa prepariamo un battuto di cipolla, prezzemolo e acciughe tritate e lo mescoliamo con del formaggio grattugiato. Poi puliamo e tagliamo il pesce e lo passiamo nella farina. Sistemiamo in un tegame antiaderente uno strato di pesce, completiamo con un po’ di trito e formaggio e qualche pezzetto di burro. Ripetiamo facendo altri stati, intervallandoli con un filo d’olio d’oliva.

Mandiamo in cottura per una decina di minuti e poi aggiungiamo il latte caldo e altro olio. A quel punto non dobbiamo fare altro che lasciar cuocere senza coperchio per quattro ore, mentre ci dedichiamo ad altro.

baccalà alla vicentina
Baccalà alla vicentina

Consigli e varianti

Noi abbiamo servito il nostro baccalà mantecato alla vicentina con della polenta gialla, un abbinamento classico per questo piatto. Scegliamo la nostra ricetta preferita per preparare la polenta e adattiamo il piatto ai nostri gusti. Con la lunga cottura il pesce si ammorbidirà moltissimo, teniamone conto quando pensiamo a come impiattarlo.

Pubblicità

Il nostro baccalà al latte alla vicentina dà il meglio di sé il giorno in cui lo prepariamo. Se ce ne rimane, possiamo conservarlo in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico. Prima di servirlo lo possiamo riscaldare in tegame o al microonde, in ogni caso consigliamo di mangiarlo nell’arco di 24 ore circa.


Mettiamoci al lavoro e prepariamo polenta e baccalà, vedrete, piaceranno a tutti!

Preparazione
30 minuti
Cottura
4 ore e 10 minuti
Tempo totale
4 ore e 40 minuti

La nostra cucina

Un libro intimo a cui ho lavorato tanto fatto di ricette e con le vostre storie

Ingredienti

Dosi per persone 4 persone
  • 750 g baccalà ammollato
  • 50 g farina
  • 1 cipolle
  • 2 acciughe sott'olio
  • 120 ml latte
  • 80 g burro
  • 6 cucchiai formaggio grattugiato
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • pepe q.b.

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 4 persone)

Pubblicità

Cuciniamo

Baccalà alla vicentina - Step 1

Iniziamo la preparazione del nostro baccalà alla vicentina. Tritiamo finemente la cipolla e mettiamola in una ciotola. Tritiamo anche il prezzemolo e le acciughe e uniamo il mix che otteniamo alle cipolle. Aggiungiamo il formaggio grattugiato e mescoliamo bene per amalgamare gli ingredienti.

Baccalà alla vicentina - Step 2

Puliamo il baccalà ammollato privandolo della pelle e di eventuali lische. Tagliamolo in pezzetti di media grandezza, poi passiamoli nella farina, da entrambi i lati.

Baccalà alla vicentina - Step 3

Disponiamo un primo strato di pesce infarinato in un tegame, cospargendolo con il trito misto a formaggio che abbiamo appena preparato. Aggiungiamo il burro in pezzetti, un giro d’olio e di pepe. Procediamo nello stesso modo per gli strati successivi.

Pubblicità

Baccalà alla vicentina - Step 4

Cuociamo a fiamma bassa per 10 minuti, quindi aggiungiamo il latte scaldato e abbondante olio. Lasciamo sobbollire a fuoco molto basso per circa 4 ore senza coprire il tegame.

Baccalà alla vicentina - Step 5

Serviamo il baccalà alla vicentina completando con del prezzemolo tritato e accompagnandolo a piacere con un po’ di polenta.

Baccalà alla vicentina - Step 6

Vedrete, sarà un successone!

Ingredienti

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

0 voti

Esprimi il tuo voto

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se la ricetta vi è piaciuta: mi scrivete e mi fate sapere com’è andata?

Scrivi un commento
Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Buon’Idea

Baccalà alla vicentina

Nessun file caricato Carica la foto

Fatte in casa da voi

Carica una foto e condividi il risultato

Al momento non ci sono immagini delle vostre ricette

Caricate una foto e condividete il risultato

Carica la tua foto

Pubblicità

Buon’Idea

Baccalà alla vicentina

Torna su