CIAMBELLA ARANCINO SICILIANO

La Ciambella Arancino Siciliano è un primo piatto facile e gustoso, ideale da portare in tavola la domenica o in un giorno speciale. Ho chiamato questo sformato di riso “arancino” perché condivide tutti gli ingredienti tipici della famosa ricetta siciliana.  La base del timballo è un buonissimo risotto allo zafferano e formaggio. Il ripieno della ciambella di riso invece è composto da un semplice ragù di carne, mozzarella e piselli, una vera delizia! Ovviamente questa ricetta è molto più veloce da realizzare rispetto alle classiche arancine siciliane. Basta mettere il risotto in uno stampo, farcire con il ragù e la mozzarella, cuocere in forno, e porterete in tavola un timballo buono e sfizioso che piacerà a tutti! Vi consiglio questo timballo di riso per le grandi occasioni, come Pasqua e Natale, ma anche per un allegro pranzo domenicale con parenti e amici!  Provate questa ciambella arancino siciliano, chi l’assaggerà ne rimarrà conquistato!

Potrebbero interessarvi anche Ciambella di Riso alle Melanzane e Sformato di Riso Filante con Salsiccia.

CIAMBELLA ARANCINO SICILIANO

INGREDIENTI

per il ragù

  • 500 g tritato di manzo
  • 140 g concentrato di pomodoro
  • 1/2 cipolla
  • 1 bicchiere vino bianco (va bene anche rosso)
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio di oliva q.b.
  • Alloro

per il riso

  • 450 g riso per risotti (meglio se specifico per timballi)
  • 50 g formaggio grattugiato
  • 1 bustina zafferano
  • 1/2 cipolla
  • 1/2 bicchiere latte
  • Brodo vegetale q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • olio d'oliva q.b.

per il ripieno e la finitura

  • 250 g noccioline di mozzarella
  • 100 g piselli già cotti
  • Pangrattato q.b.

PROCEDIMENTO

  1. Iniziamo preparando il ragù di farcitura. In una padella capiente fate imbiondire la cipolla tritata in un filo d'olio d'oliva. Pronto il soffritto, aggiungete il tritato e fatelo rosolare a fiamma vivace per qualche minuto, giusto il tempo di fargli cambiare colore. Sfumate adesso con il vino. Iniziamo preparando il ragù di farcitura. In una padella capiente fate imbiondire la cipolla tritata in un filo d'olio d'oliva. Pronto il soffritto, aggiungete il tritato e fatelo rosolare a fiamma vivace per qualche minuto, giusto il tempo di fargli cambiare colore. Sfumate adesso con il vino.
  2. Evaporata la parte alcolica del vino, aggiungete il concentrato di pomodoro e scioglietelo con il fondo di cottura. Condite adesso con sale e pepe secondo i vostri gusti e con una foglia di alloro, aggiungete un bicchiere d'acqua e fate cuocere il ragù a fiamma bassa per una mezz'ora. Cotto il ragù, spegnete il fuoco e fatelo intiepidire. Evaporata la parte alcolica del vino, aggiungete il concentrato di pomodoro e scioglietelo con il fondo di cottura. Condite adesso con sale e pepe secondo i vostri gusti e con una foglia di alloro, aggiungete un bicchiere d'acqua e fate cuocere il ragù a fiamma bassa per una mezz'ora. Cotto il ragù, spegnete il fuoco e fatelo intiepidire.
  3. Prepariamo adesso il risotto. In una pentola capiente fate imbiondire la cipolla tritata in un filo d'olio d'oliva. Pronto il soffritto, aggiungete il riso e fatelo tostare un paio di minuti a fiamma vivace. Cominciate adesso a cuocere il riso con il brodo, comportandovi come un normale risotto; quando il primo mestolo di brodo sarà assorbito, aggiungete il secondo fino a terminare la cottura del riso, mescolando in continuazione. Durante la cottura condite il riso con sale e pepe secondo i vostri gusti e la bustina di zafferano. Prepariamo adesso il risotto. In una pentola capiente fate imbiondire la cipolla tritata in un filo d'olio d'oliva. Pronto il soffritto, aggiungete il riso e fatelo tostare un paio di minuti a fiamma vivace. Cominciate adesso a  cuocere il riso con il brodo, comportandovi come un normale risotto; quando il primo mestolo di brodo sarà assorbito, aggiungete il secondo fino a terminare la cottura del riso, mescolando in continuazione. Durante la cottura condite il riso con sale e pepe secondo i vostri gusti e la bustina di zafferano.
  4. Cotto il riso, spegnete il fuoco e mantecate aggiungendo il latte e il formaggio grattugiato, sempre mescolando energicamente. Lasciate intiepidire il riso per una decina di minuti prima di proseguire nella ricetta.Cotto il riso, spegnete il fuoco e mantecate aggiungendo il latte e il formaggio grattugiato, sempre mescolando energicamente. Lasciate intiepidire il riso per una decina di minuti prima di proseguire nella ricetta.
  5. Prendete uno stampo a ciambella (il mio ha un diametro di 24 cm), ungetelo e cospargetelo con il pangrattato. Mettete il riso ormai intiepidito (lasciandone da parte un po' per la chiusura) nello stampo e formate una conca aiutandovi con il retro di un cucchiaio; per facilitare questa operazione vi consiglio di bagnare il cucchiaio con dell'acqua per non far attaccare il riso. La conca appena formata accoglierà il ripieno della ciambella.Prendete uno stampo a ciambella (il mio ha un diametro di 24 cm), ungetelo e cospargetelo con il pangrattato. Mettete il riso ormai intiepidito (lasciandone da parte un po' per la chiusura) nello stampo e formate una conca aiutandovi con il retro di un cucchiaio; per facilitare questa operazione vi consiglio di bagnare il cucchiaio con dell'acqua per non far attaccare il riso.  La conca appena formata accoglierà il ripieno della ciambella.
  6. Farcite la ciambella di riso con il ragù di carne, le noccioline di mozzarella e i piselli cotti.Farcite la ciambella di riso con il ragù di carne, le noccioline di mozzarella e i piselli cotti.
  7. Chiudete la ciambella con il riso rimasto, sempre aiutandovi con un cucchiaio bagnato per livellare la superficie. Cospargete la ciambella di riso con un po' di pangrattato. Cuocete in forno preriscaldato a 200 gradi per circa 40 minuti. Chiudete la ciambella con il riso rimasto, sempre aiutandovi con un cucchiaio bagnato per livellare la superficie. Cospargete la ciambella di riso con un po' di pangrattato. Cuocete in forno preriscaldato a 200 gradi per circa 40 minuti.
  8. Sfornata la ciambella di riso, fatela raffreddare almeno una mezz'ora nel suo stampo prima di sformarla; se la ciambella è molto calda potrebbe "rompersi" compromettendo il risultato estetico.Sfornata la ciambella di riso, fatela raffreddare almeno una mezz'ora nel suo stampo prima di sformarla; se la ciambella è molto calda potrebbe "rompersi"  compromettendo il risultato estetico.
  9. Ecco la ciambella di riso arancino siciliano servita in tavola! Sono sicuro che al suo ripieno sfizioso nessuno saprà resistere! Ecco la ciambella di riso arancino siciliano servita in tavola! Sono sicuro che al suo ripieno sfizioso nessuno saprà resistere!

Articolo scritto da 55winston55

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su CIAMBELLA ARANCINO SICILIANO

  • Lourdes Bonifaz - 26 Maggio 2019 21:21

    Per quanto ho visto, sarà un piatto delizioso, il ragù lo faccio a queste modo, il risotto uguale, abbinato, sarà spettacolare. Grazie Benedetta.

    .

  • DI STEFANO Calogero - 10 Maggio 2019 0:46

    Ciao ragazzi

    Grazie per queste ricette, proverò la ciambella arancinio siciliano sembra essere una favola….

    Saluti da Parigi
    Calogero