Spaghetti zucchinati di Marco

Un primo piatto veg veloce e leggero, che possiamo personalizzare in tanti modi e gustare nella cucina di tutti i giorni.

Stagione
Tutte le stagioni
Ingredienti
7
Facilità
facile
Pronto in
20 minuti

Pubblicità

Ecco una ricetta di Marco, di quelle “elti” come le chiama lui, davvero facilissima e molto sfiziosa: gli spaghetti zucchinati! Lui ne va molto fiero in quanto è una ricetta che “abbatte il carboidrato”. Che vuol dire? Che la pasta a porzione è poca rispetto alle verdure con le quali la accompagneremo, cioè zucchine e carote. In effetti è un primo piatto leggero ma allo stesso tempo gustoso e perfetto per tutti, compresi vegetariani e vegani, perché non contiene nessun ingrediente di origine animale.

Spaghetti con zucchine e carote: ricetta facile, veloce e leggera

Ma come si prepara questa pasta perfetta per tenerci leggeri e mangiare tante verdure? In maniera davvero semplicissima! Mentre facciamo scaldare l’acqua per la pasta, con una mandolina o un pelapatate tagliamo zucchine e carote a “spaghetto”, cioè a striscioline (ma non facciamole troppo sottili!). A questo punto buttiamo gli spaghetti e intanto prepariamo in una padella un soffritto alla “aglio e olio”: facciamo scaldare un filo di olio d’oliva e aggiungiamo uno spicchio d’aglio intero insieme a un po’ di peperoncino (regoliamoci in base al nostro grado di piccante preferito).

Quando manca giusto un minuto alla cottura della pasta, mettiamo in pentola anche i nostri “spaghetti” di verdure, in modo da scottarli appena ma lasciarli comunque un po’ croccanti e dal colore brillante. Poco prima di scolare la pasta con le verdure in padella, togliamo l’aglio, poi ripassiamo e saltiamo tutto in padella per far insaporire. Infine, non ci resta che impiattare, magari con un filino d’olio a crudo, e portare in tavola i nostri spaghetti zucchinati belli caldi!

Pubblicità

spaghetti zucchinati
Spaghetti zucchinati

Possiamo servirli aggiungendo del formaggio grattugiato nei piatti, o guarnire con dei semini misti oppure della granella di frutta secca, per rendere il piatto ancora più saporito e sfizioso.


Credetemi, sono perfetti per un pranzo o una cena veloci quando non abbiamo voglia di star troppo ai fornelli, e possiamo personalizzarli in mille modi. Che ne dite di vedere subito come prepararli? Cominciamo e poi vi aspetto nei commenti per sapere se questa ricetta “elti” di Marco vi è piaciuta!

Preparazione
10 minuti
Cottura
10 minuti
Tempo totale
20 minuti

Il Libro d’Oro

Tutte le mie ricette più amate

Ingredienti

Dosi per persone 2 persone
  • 100 g spaghetti
  • 3 zucchine
  • 3 carote
  • 1 spicchio aglio
  • peperoncino q.b.
  • olio d'oliva q.b.
  • sale fino q.b.

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 2 persone)

Gli utensili di Benedetta

Casseruola 26cm con coperchio

Casseruola da 26 cm di diametro in alluminio forgiato 100% riciclabile, dotata di rivestimento ceramico antiaderente a base d’acqua, nichel free, privo di metalli pesanti. Ideale per cottura a induzione o a gas.

€ 69,90 Compra ora

Padella 28cm

28 cm di diametro con corpo in alluminio forgiato 100% riciclabile e fondo con spessore di 3,8 mm. Rivestimento ceramico antiaderente. Ideale per cottura a induzione e con fornello a gas.

€ 49,90 Compra ora

Pubblicità

Preparazione

Come fare: Spaghetti zucchinati di Marco

Spaghetti zucchinati di Marco - Step 1

Per prima cosa mettiamo a scaldare l’acqua per la pasta, e nel frattempo con una mandolina o un pelapatate, affettiamo le verdure a “spaghetto”: cominciamo dalle zucchine e una volta tagliate le mettiamo in una ciotola e le lasciamo da parte.

Spaghetti zucchinati di Marco - Step 2

Affettiamo a spaghetto anche le carote e teniamo da parte anche queste.

Spaghetti zucchinati di Marco - Step 3

A questo punto buttiamo la pasta in abbondante acqua salata e facciamo cuocere per il tempo indicato in confezione.

Pubblicità

Spaghetti zucchinati di Marco - Step 4

Intanto in una padella mettiamo un filo di olio e facciamo soffriggere uno spicchio di aglio intero con il peperoncino a scaglie.

Spaghetti zucchinati di Marco - Step 5

Quando mancherà solamente un minuto alla fine della cottura della pasta, buttiamo in pentola anche gli “spaghetti” di verdure, per scottarli appena in modo che restino colorati e ancora un po’ croccanti.

Spaghetti zucchinati di Marco - Step 6

Poco prima di scolare gli spaghetti in padella, togliamo l’aglio, e poi aggiungiamo la pasta e le verdure. Saltiamo tutto per qualche istante in modo da insaporire bene con il soffritto.

Spaghetti zucchinati di Marco - Step 7

Impiattiamo, aggiungiamo un filino d’olio a crudo e serviamo il nostro bel piatto di spaghetti zucchinati caldo e fumante!

Consigli

Riguardo la pasta da usare, gli spaghetti si prestano benissimo ma anche tagliolini e tagliatelle possono andare bene. Volendo, al posto degli spaghetti classici possiamo usare gli spaghetti di soia o di riso, e per un ulteriore tocca “orientale”, condire tutto con la salsa di soia.

Come condimento Marco ha scelto un soffritto di aglio, olio e peperoncino, ma anche qui via libera alla fantasia, ad esempio ci starebbe benissimo anche qualche tipo di pesto!

Se vogliamo che la nostra pasta con zucchine e carote diventi un piatto unico e più sostanzioso, possiamo aggiungere del tonno in scatola o dei gamberetti, oppure un po’ di macinato magro. Al contrario, se vogliamo che resti veg possiamo innanzitutto farla solo con zucchine o solo con carote, oppure variare la verdura e ad esempio usare i peperoni.

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

3.71

214 voti

Esprimi il tuo voto

Commenti (1)

Scrivi un commento
  • lucio-baginioutlook-it

    grazie Marco per spaghetti zucchinati

    25 Ottobre 2023 Rispondi

Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Benedetta Rossi

Spaghetti zucchinati di Marco

Nessun file caricato Carica la foto

Fatte in casa da voi

Carica una foto e condividi il risultato

Al momento non ci sono immagini delle vostre ricette

Caricate una foto e condividete il risultato

Carica la tua foto

Pubblicità

Benedetta Rossi

Spaghetti zucchinati di Marco

Torna su