TORTA PARADISO SENZA BURRO E GLUTINE

La torta paradiso è uno dei dolci più classici che tu possa preparare in casa e con ingredienti genuini. Soffice, profumata al limone e adatta alla merenda di grandi e piccini.
Eccoti la ricetta alternativa se sei intollerante al nichel, al lattosio o hai problemi con il glutine.

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 20 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 40 min
  • Pronto in Pronto in: 1h
TORTA PARADISO SENZA BURRO E GLUTINE Tempo Preparazione
TORTA PARADISO SENZA BURRO E GLUTINE

INGREDIENTI

  • 4 uova
  • 1 pizzico sale fino
  • 75 ml olio di riso
  • 80 ml latte di riso
  • scorza di limone non trattato
  • 200 grammi farina di riso
  • 100 grammi fecola di patate
  • 10 grammi cremor tartaro
  • 5 grammi bicarbonato
  • q.b. zucchero a velo

PROCEDIMENTO

  1. Il primo consiglio che ti diamo è quello di procurarti, per quanto possibile, tutti gli ingredienti che abbiano una provenienza biologica. Dalle uova al limone, specie per l'uso della buccia grattugiata da aggiungere al composto: sappi che ne guadagna il gusto, la qualità e il risultato. Un dolce fatto in casa come la torta paradiso è già una prelibatezza, ma se si usano ingredienti di qualità può diventare qualcosa di veramente eccezionale per il palato.
  2. Ti serviranno 2 terrine possibilmente di coccio o in vetro nelle quali dovrai dividere i tuorli dagli albumi.
  3. Dovrai montare il bianco dell'uovo a neve aggiungendo un pizzico di sale. L'aggiunta di sale dovrebbe favorire una consistenza densa e spumosa, quindi garantire un risultato dell'impasto eccellente. Per verificare che gli albumi siano correttamente montati a neve basta capovolgere la ciotola e controllare che il contenuto non si muova. In alternativa puoi semplicemente immergere una forchetta e, se il contenuto non attraversa i rebbi, significa che la consistenza è ottimale, altrimenti puoi continuare a montare.
  4. Adesso puoi passare a lavorare i 4 tuorli d'uovo ai quali dovrai subito aggiungere un cucchiaio di acqua calda. Il motivo è semplice ed è uno dei cosiddetti "segreti della nonna", per conferire anche in questo caso una consistenza densa e cremosa. Il calore dell'acqua, infatti, agisce direttamente sulla composizione dell'uovo, che tende a rapprendersi e a solidificarsi, anche se in questo caso il processo viene innescato solo parzialmente.
  5. Alle uova dovrai aggiungere solo una parte dello zucchero incluso nella ricetta, che consiste in 150 g. A questo punto puoi procedere con l'uso delle fruste elettriche per amalgamare le uova, lo zucchero e il cucchiaio di acqua calda, fino a quando non avrai ottenuto un composto chiaro, denso e spumoso. Dovrà, insomma, risultare una crema.
  6. Alla fine di questo passaggio devi aggiungere uno degli ingredienti principe di questo dolce così delizioso. Si tratta della scorza di limone, che potrai ottenere grattugiando la buccia con l'apposito utensile, facendo attenzione ad evitare di includere la parte bianca, che tenderebbe a conferire un gusto amarognolo.
  7. Dopo questo passaggio, mancano da aggiungere l'olio di riso e il latte di riso, che dovrai mescolare per amalgamare bene questi primi ingredienti della torta. Quando il composto sarà denso potrai procedere con l'aggiunta della farina di riso, lo zucchero che avevi messo da parte e la fecola di patate, quindi il cremor tartaro mescolato al bicarbonato di sodio.
  8. Otterrai infatti un impasto cremoso, denso, omogeneo e molto profumato. Il cremor tartaro e il bicarbonato di sodio rappresentano l'agente lievitante della tua torta. Se vuoi aumentare la sofficità del dolce ti sveliamo un prezioso segreto: puoi aggiungere qualche goccia di limone a questo lievito naturale che provocherà delle bollicine, utili appunto allo scopo. Al posto del cremor tartaro e del bicarbonato di sodio puoi comunque utilizzare la classica bustina di lievito per dolci.
  9. L'ultimo ingrediente da aggiungere è l'albume montato a neve, a piccole dosi. Devi mescolare dal basso verso l'alto per non rovinare la consistenza densa e con un mestolo di legno. Versa la crema ottenuta in una tortiera del diametro di 24 o 26 cm, per infornare a 170° per 35/40 minuti.
  10. Non aprire il forno prima che siano trascorsi almeno 30 minuti altrimenti la torta si sgonfia e controlla la cottura affondando il classico stecchino. Lascia raffreddare e quindi cospargi la torta di zucchero a velo abbondante.

Articolo scritto da Polvere di Riso

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!