Come usare le arance

Come usare le arance

Pubblicità

In cucina utilizziamo gli agrumi per preparare tantissime ricette. Che siano limoni, arance o pompelmi e mandarini, ne usiamo spesso la polpa, ma anche la scorza, come ingredienti principali dei nostri piatti o per profumare velocemente quello che stiamo preparando.

Ma anche se li usiamo soprattutto per cucinare, in cucina gli agrumi in realtà sono dei perfetti alleati per risolvere anche tante altre faccende domestiche. Le loro proprietà antimicrobiche naturali, infatti, li rendono ideali per pulire a fondo in modo naturale, senza usare sostanze chimiche. E i vantaggi sono tanti: si risparmia sui detersivi, si pulisce molto bene e si inquina molto meno! Oggi, allora, voglio mostrarvi come usare gli agrumi in cucina.

Contro i cattivi odori 

Strofinarsi le mani con il limone il metodo più antico per togliere gli odori sgradevoli dalle dita. Che sia a pezzi o soltanto usando il succo, è un ottimo metodo per ripulire le mani in cucina, per esempio dallo sgradevole odore del pesce. Questo perché il limone è un antisettico naturale e la sua acidità combatte proprio i cattivi odori.

Per questo si può utilizzare anche come deodorante naturale nel frigorifero oppure nella lavastoviglie: basta metterne una metà su un piattino, nel ripiano più alto del primo, oppure incastrarlo su uno dei denti del cestello, nella seconda.

Per sgrassare la cucina

come pulire il piano cottura

Dopo tanti giorni passati a cucinare è normale che, soprattutto sul piano cottura e sul piano di lavoro, rimangano residui di grasso. Di solito sono difficili da eliminare e, se non vogliamo utilizzare lo sgrassatore, un rimedio naturale per un risultato garantito è quello di usare sale e limone! Basta tagliare il limone a metà, cospargere la sua superficie di sale e strofinarlo sulle parti da sgrassare. Quindi lasciarlo agire qualche minuto e poi risciacquare bene.

Pubblicità

Disinfettare i taglieri e pulire le bistecchiere

Anche se li laviamo bene, i taglieri di legno sono spesso gli utensili più contaminati della nostra cucina. Rimangono umidi a lungo e li usiamo di continuo per tagliare alimenti diversi…insomma non facciamo altro che creare un ambiente perfetto per i batteri!

Anche in questo caso le proprietà antimicrobiche degli agrumi ci aiutano tanto. Possiamo disinfettare i taglieri ed eliminare i cattivi odori tutto in colpo solo! Basta spolverarci sopra un po’ di bicarbonato e del succo di limone o pompelmo, oppure usarne direttamente metà per strofinarli a lungo. Quindi ripulire e asciugare tutto con cura, possibilmente all’aria. In questo modo puliremo a fondo e avremo anche un gradevole profumo. La stessa cosa possiamo fare per pulire bene a fondo le bistecchiere.

Togliere il calcare, anche dal fondo della caffettiera

Le macchie di calcare spariscono perfettamente con una soluzione di succo di limone e acqua. Bastano pochi spruzzi e sparirà in un baleno! Le bucce di limone, ma anche quelle di pompelmo, sono poi ideali anche per rimettere a nuovo il fondo della caffettiera o del bollitore, che nel tempo tende a incrostarsi.

Nel caso della caffettiera basta versare dell’acqua con sale grosso e scorze tritate e lasciar agire per qualche ora, poi risciacquare. Nel caso del bollitore, invece, bisogna mettere sempre acqua, sale grosso e scorze tritate, ma portare a ebollizione. Quindi spegnere, aggiungere dell’aceto, lasciar agire per un’oretta e aspettare che il calcare si dissolva completamente!

Pulire l’acciaio

come pulire il piano cottura

L’acciaio del lavello è opaco? I fornelli non brillano? Basta usare il succo di limone! Sull’acciaio inossidabile è perfetto. Bisogna strofinare mezzo limone su ogni oggetto, lasciatelo agire un paio di minuti e lavarlo poi con un panno pulito. Anche qui, per un risultato ancora migliore, si può mescolare il limone con una piccola quantità di sale.

Pulire il microonde

Come il forno elettrico, anche il forno a microonde va regolarmente pulito e disinfettato. Per evitare di utilizzare sostanze chimiche, si può utilizzare il succo di limone o di pompelmo! Basta mettere nel microonde una ciotola con acqua e succo, accendere alla massima potenza per circa 3 minuti, poi spegnete e lasciate raffreddare. Poi, con una nuova bacinella di acqua e limone, aiutandosi con un panno morbido, pulire a fondo le pareti interne.

Pubblicità

Lucidare l’argenteria

Le scorze degli agrumi sono perfette per lucidare non soltanto i fornelli, ma anche posate e stoviglie. Soprattutto d’argento, m anche di rame! Usare il limone, o l’arancia, è infatti uno dei trucchi della nonna più conosciuti, per riportare forchette, coltelli e cucchiai, ma anche teiere, al loro naturale splendore.

Piastrelle e pavimenti, con il pompelmo

Il succo e le bucce degli agrumi sono ideali anche per pulire piastrelle e pavimenti. Meglio se quelli del limone o del pompelmo. Per procedere con cura bisogna tagliare il pompelmo a fettine, cospargerlo di sale grosso e utilizzarlo per pulire piastrelle e fughe dei pavimenti.

Lucidare i mobili in legno

Un altro trucco furbo con il succo del limone è quello di utilizzarlo per lucidare i mobili di legno. Basta unire mezza tazza di succo di limone con una d’olio d’oliva e strofinare con cura la miscela sul legno, per esempio dei pensili.

Un aiuto nella dispensa

COME ELINARE LE FARFALLINE IN DISPENSA COPERTINA 

Gli agrumi in cucina ci aiutano anche a conservare i cibi. Per esempio, aggiungendo una scorza d’arancia allo zucchero di canna, si può evitare che indurisca troppo. Oppure, infilzando dei chiodi di garofano in una buccia di arancia o limone, si possono tenere lontane le tarme dalla pasta.

Profumatori naturali, per tutta la casa

Tante belle idee per riutilizzare le bucce d’arancia: scorze d’arancia in cucina, bucce d’arancia per arredare, profumare, decorare insieme a Benedetta!

Infine, con gli agrumi, ma soprattutto con le bucce, si possono creare dei decori per la casa, ma anche dei profumatori completamente naturali! Le fettine d’arancia, per esempio, si possono far essiccare per creare delle decorazioni come fiori e ghirlande, ma anche profumi e saponi. E sono molto utili anche per combattere gli odori, per esempio del bidone dell’umido. Basta tagliare qualche buccia e riporla sul fondo, prima di inserire la busta.

Pubblicità

Pubblicità

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se il mio consiglio vi è stato utile: mi scrivete e mi fate sapere se voi avete provato altro?

Scrivi un commento

Pubblicità

Benedetta Rossi

Come usare le arance

Torna su