Frullatore a immersione: come, quando e per cosa si usa


Tra gli utensili che non possono mancare in cucina c’è sicuramente il minipimer, il frullatore a immersione. È l’aiuto ideale per frullare gli ingredienti di tantissime preparazioni. Dall’hummus di ceci a un pesto veloce, dalla maionese fatta in casa ai frullati, è il prodotto adatto a tutto! Ed è economico, visto che si trova in commercio a prezzi davvero vantaggiosi. Ne esistono, in effetti, di moltissimi tipi, più o meno professionali e potenti, ma anche averne soltanto una versione base, in cucina, può fare davvero la differenza. A patto, però, di usarlo come si deve. Vediamo insieme allora come, quando e per cosa si usa il frullatore a immersione.

Frullatore a immersione: come si usa

Per usare correttamente il frullatore a immersione dobbiamo intanto leggere le istruzioni del produttore. Ogni prodotto, infatti, ha le sue caratteristiche – di potenza e montaggio – che è bene conoscere.

Sia il modello base, soltanto con corpo motore e accessorio con le lame, sia quelli con più accessori (come fruste o tritatutto) sono comunque molto intuitivi: basta di solito agganciare il primo all’accessorio scelto, ruotare fino al clic, e si è subito pronti a frullare.

Frullatore a immersione: i consigli per usarlo al meglio

Se stiamo usando il classico frullatore con le lame, quello con il gambo mixer, dobbiamo comunque ricordarci di tenerlo sempre leggermente inclinato nel contenitore in cui stiamo lavorando, questo per permettergli di raccogliere tutti gli ingredienti e frullarli correttamente. Oltre a questo, dobbiamo tenere conto di alcuni suggerimenti, che ci aiutano a ottenere il risultato migliore. Ecco quali.

  1. Tagliare bene gli ingredienti. Prima ancora di cominciare a frullare è importante tagliare gli ingredienti in pezzi più piccoli. In questo modo il frullatore a immersione riuscirà a lavorare meglio senza sforzo e senza surriscaldare il motore. Occhio, però, ad averne una quantità sufficiente: il frullatore con il gambo mixer, infatti, lavora meglio quando è ben immerso.
  2. Utilizzare recipienti adatti. Nella confezione del minipimer, di solito, viene inserito anche il suo bicchiere per frullare. È l’accessorio migliore in cui lavorare se la quantità di ingredienti lo consente. Se invece dobbiamo frullare molti ingredienti, bisogna utilizzare un contenitore con i bordi alti in grado di contenere il doppio del volume dei cibi che ci accingiamo a frullare.
  3. Lavorare con movimenti giusti.Un’altra accortezza da avere è quella di lavorare con i movimenti giusti. Devono essere regolari e bisogna procedere dal basso verso l’alto, soprattutto quando è richiesto di insufflare aria, per frullare proprio tutti gli ingredienti, che sia nel bicchiere o in una pentola. Inoltre, bisogna fare delle pause tra una “frullata” e l’altra, sempre per evitare di surriscaldare il motore.
  4. Non utilizzare con cibi bollenti.Importantissimo, quando si usa il frullatore a immersione, è di non usarlo con i cibi bollenti. Bisogna farli sempre freddare qualche minuto prima di procedere a frullare. Se abbiamo quantità importanti, che riempiono per esempio una pentola, allora dobbiamo aspettare un po’ di più. Questo per evitare anche il rischio di schizzarci con cibi troppo caldi e procurarci ustioni!
  5. Lavare sempre molto accuratamente. Infine, è importante ripulire tutti gli accessori con cura subito dopo aver terminato di usare il frullatore a immersione. La lama, soprattutto, ha bisogno di essere sciacquata con cura, perché piccole parti di ingredienti potrebbero infilarsi dove è più difficile da pulire. Mettiamo allora il gambo sganciato sotto l’acqua corrente e, con una spugnetta insaponata, puliamo per bene tutta la lama.

Cosa si può fare con il frullatore a immersione

Le preparazioni che si possono fare con il frullatore a immersione sono veramente tantissime! Io lo uso spesso per le ricette più furbe e veloci, ne trovate alcune raccolte qui sotto!

 Maionese fatta in casa 

maionese in un minuto

Facile e veloce da realizzare in casa, servono soltanto 3 ingredienti per una maionese morbida e vellutata, ideale per accompagnare i vostri piatti. Questa ricetta è perfetta da realizzare all’ultimo minuto proprio grazie alla sua velocità di esecuzione! Basta inserire tutti gli ingredienti in un contenitore e lavorarli per pochissimi minuti con il frullatore a immersione, con l’unica accortezza di utilizzare tutti gli ingredienti a temperatura ambiente! Qui trovate tutti i miei trucchi per una maionese perfetta.

Pesto di basilico

Il pesto di basilico è un condimento che si prepara davvero in 5 minuti! Ci vuole del basilico fresco, dell’olio d’oliva, dei pinoli, del parmigiano grattugiato. Mettiamo tutto nel bicchiere del frullatore e tritiamo finché gli ingredienti non si saranno ben amalgamati!

Salsa verde

Allo stesso modo prepariamo velocemente la salsa verde, ottima per accompagnare soprattutto i bolliti! Mettiamo nel contenitore prezzemolo, olio, pane raffermo, un po’ di aceto, i tuorli sodi di due uova, qualche filetto di acciughe, aglio e capperi e tritiamo tutto fino a ottenere una salsa perfettamente omogenea e dalla giusta consistenza, da leccarsi i baffi!

Hummus di ceci

10 RICETTE CON L'AVOCADO

Ceci, olio, limone e un pizzico di paprika e siamo pronti a frullare per preparare il nostro hummus di ceci. Si procede un poco alla volta per frullare il composto fino ad ottenere una crema liscia. Ci vorranno circa 5 minuti. Se serve si aggiunge acqua un po’ alla volta, per ottenere la consistenza che più si preferisce!

Frullato di frutta

Il frullato di frutta è un modo sfizioso di far mangiare la frutta anche ai bambini. Io lo preparo a partire da pezzi di frutta lavata e tagliata a pezzetti già nel bicchiere del frullatore a immersione. Frullo tutto a più riprese, fino a ottenere una consistenza densa e liscia ed ecco qua! Il frullato è pronto per essere gustato!

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!