Cream tart salata

Una versione salata delle celebre cream tart, gustosissima e super scenografica, perfetta come antipasto per stupire i nostri ospiti.

Fatto in casa per voi
Discovery Real Time Food Network
Stagione
Tutte le stagioni
Ingredienti
15
Facilità
standard
Pronto in
45 minuti

Pubblicità

Se cerchiamo un aperitivo o un antipasto in grado di stupire i nostri ospiti sia per l’aspetto che il gusto, Benedetta non ha dubbi su cosa proporci: la cream tart salata! Si tratta della versione salata di una delle torte più in voga sul web negli ultimi anni, appunto la cream tart: un dolce goloso e scenografico, inventato da una bravissima pasticcera conosciuta con il nickname di Adikosh_123.

La torta cream tart si prepara con due strati di pasta frolla farciti con dei ciuffi di crema. Uno strato viene farcito, il secondo si poggia sulla crema e viene a sua volta guarnito con tanti ciuffetti. La variante salata di Benedetta è assemblata nello stesso modo, ma al posto della frolla classica prepareremo una frolla salata, e la farcitura sarà una gustosissima crema al formaggio profumata al basilico.

Cream tart salata: la ricetta sfiziosa e scenografica di Benedetta

Sebbene dall’aspetto forse non si direbbe, in realtà preparare questa torta salata è molto semplice e ci prenderà meno di un’ora di tempo. Si parte naturalmente dalla pasta frolla salata, che si prepara in maniera molto simile a quella classica, mescolando cioè tutti gli ingredienti in una ciotola e spostandosi poi sul piano di lavoro per continuare a impastare con le mani. Per realizzarla occorrono uova, acqua, olio di semi, sale, farina e lievito istantaneo per torte salate.

Pubblicità

Una volta lavorato l’impasto e ottenuto un panetto omogeneo, morbido ma non più appiccicoso, lo dividiamo in due metà e le stendiamo ciascuna su un foglio di carta forno infarinato. A questo punto diamo forma a quella che sarà la base della nostra cream tart salata: aiutandoci con un piatto poggiato sulla frolla ritagliamo un disco da ciascuna delle due metà e poi con un coppapasta creiamo un foro centrale, in modo da ottenere due “ruote” di frolla.

Benedetta ci dà un piccolo consiglio: quando stendiamo l’impasto, non facciamolo troppo sottile, perché dovrà sostenere il peso della farcitura. Quindi restiamo su uno spessore di almeno 5 millimetri.

cream tart salata
Cream tart salata

Dopo una cottura in forno di 20 minuti a 170 °C, i due strati di frolla salata sono pronti per essere utilizzati. Mentre si raffreddano, ci possiamo dedicare alla crema di farcitura, mescolando il formaggio spalmabile con la robiola e con del basilico tritato, e condendo il tutto con olio, pepe e sale. una volta messa dentro una una sac à poche, anche la crema al formaggio è pronta per l’utilizzo.

Pubblicità

Come assemblarla

L’assemblaggio della cream tart salata è altrettanto semplice: disponiamo il primo disco di frolla su un piatto da portata e lo farciamo con tanti ciuffetti di crema al formaggio affiancati. Dopo aver sistemato sopra anche qualche pezzetto di pomodoro secco (che darà davvero un gusto imbattibile alla nostra torta salata), copriamo con il secondo disco di frolla e farciamo anche questo con tanti ciuffetti di crema.

Non ci resta che decorare e dare un bel tocco di colore. Come? Disponendo sulla crema delle fettine di salmone affumicato, qualche pomodoro secco tagliato a metà e infine qualche fogliolina di basilico. Cream tart salata con salmone pronta da porta in tavola!


Curiosi di provarla? Raggiungiamo Benedetta in cucina e prepariamola insieme. Vi aspettiamo nei commenti per vedere le foto delle vostre versioni!

Preparazione
25 minuti
Cottura
20 minuti
Tempo totale
45 minuti

Il Libro d’Oro

Tutte le mie ricette più amate

Ingredienti

Dosi per persone 10 persone

per la frolla salata

  • 2 uova
  • 1 cucchiaino sale fino
  • 150 g olio di semi
  • 100 g acqua
  • 400 g farina
  • 6 g lievito istantaneo per torte salate

per la crema al formaggio

  • 500 g formaggio spalmabile
  • 300 g robiola
  • basilico q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • pepe q.b.
  • sale fino q.b.

per la decorazione

  • 100 g salmone affumicato
  • 80 g pomodori secchi sott'olio
  • basilico qualche fogliolina

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 10 persone)

Gli utensili di Benedetta

Teglia per torta furba

In alluminio di produzione artigianale e saldata a mano. Ha una dimensione di 35×35 cm e l’impasto, dolce o salato, aderisce alla superficie in modo perfetto, grazie agli spigoli vivi di cui è dotata.

€ 16,90 € 14,90 Compra ora

Set 30 sac à poche usa e getta

Set professionale da 30 sac à poche monouso in polietilene 100% riciclabile. Capienti, resistenti e flessibili, sono dotate di un comodo tratteggio per un taglio preciso. Possono contenere grandi quantità di creme e mousse, senza il rischio che si buchino.

€ 8,90

Pubblicità

Preparazione

Come fare: Cream tart salata

Prepariamo la frolla salata

Cream tart salata - Step 1

Per prima cosa prepariamo la frolla salata: in una ciotola rompiamo le uova, aggiungiamo l’acqua, l’olio, il sale, il lievito istantaneo e iniziamo a mescolare con le dita.

Cream tart salata - Step 2

Aggiungiamo la farina, poca alla volta e continuando a mescolare.

Cream tart salata - Step 3

Quando l’impasto ha preso consistenza, spostiamoci sul piano di lavoro e continuiamo a impastare.

Cream tart salata - Step 4

Una volta ottenuto un panetto omogeneo, morbido ma non più appiccicoso, dividiamolo in due parti.

Pubblicità

Cream tart salata - Step 5

Con il mattarello stendiamo le due metà sopra un foglio di carta forno infarinato, una per volta.

Cream tart salata - Step 6

Prendiamo un piatto piano sui 26 cm di diametro, poggiamolo sulla frolla e poi ritagliamo la pasta, creando un disco di frolla.

Cream tart salata - Step 7

Con un coppapasta da 10 cm di diametro facciamo un foro al centro del disco.

Cream tart salata - Step 8

Bucherelliamo la “ruota” di frolla con i rebbi di una forchetta, per evitare che si gonfi durante la cottura.

Cream tart salata - Step 9

Dopo aver seguito lo stesso procedimento anche per l’altra metà di frolla, disponiamo i due dischi in due teglie e facciamo cuocere in forno ventilato a 170 °C per 20 minuti. A metà cottura, invertiamo le teglie in forno, per far cuocere i dischi uniformemente.

Prepariamo la crema al formaggio per farcire

Cream tart salata - Step 1

In una ciotola capiente mettiamo il formaggio spalmabile, la robiola e il basilico tritato.

Pubblicità

Cream tart salata - Step 2

Condiamo con sale, pepe, olio e amalgamiamo bene il tutto.

Cream tart salata - Step 3

Mettiamo la crema in una sac à poche ed è pronta da utilizzare.

Assembliamo e decoriamo la torta

Cream tart salata - Step 1

Dopo che si saranno raffreddati, disponiamo il primo dei due dichi di frolla su un piatto da portata e farciamolo con tanti ciuffetti di crema affiancati.

Cream tart salata - Step 2

Aggiungiamo sopra dei pomodori secchi a pezzetti.

Pubblicità

Cream tart salata - Step 3

Copriamo la farcitura con l’altro disco di frolla e ricopriamo anche questo di ciuffetti di crema al formaggio.

Cream tart salata - Step 4

A questo punto decoriamo con le fettine di salmone affumicato, i pomodori secchi tagliati a metà e infine, per un ultimo tocco di colore, qualche fogliolina di basilico.

Cream tart salata - Step 5

La nostra sfizioso e scenografica cream tart salata è pronta da gustare e ci farà fare un figurone!

Consigli

Possiamo sostituire la base di pasta frolla salata con una pasta brisée, oppure con un pan di Spagna salato. E ovviamente spazio alla fantasia nel decidere che forma dargli!

Con l’impasto che ci avanza, Benedetta ci suggerisce di preparare dei deliziosi biscottini salati, anche questi perfetti per un aperitivo casalingo.

Riguardo farcitura e decorazione, possiamo davvero sbizzarrirci. Al posto del salmone, ad esempio, possiamo usare prosciutto, crudo, salame o bresaola. E in sostituzione o in aggiunta ai pomodori secchi, possiamo mettere delle olive neri o verdi denocciolate. Un’alternativa gustosa e vegetariana per la farcitura della cream tart salata? Sostituiamo il salmone con delle verdure grigliate a fette!

Se non abbiamo la sac à poche, possiamo utilizzare un sacchetto in plastica comunemente usato per conservare gli alimenti in congelatore: una volta riempito e sigillato, ci basterà tagliare con le forbici un angolo del sacchetto.

Conservazione

Il consiglio è quello di consumare la cream tart salata che ci avanza entro massimo due giorni: conserviamola in frigo ben coperta dalla pellicola per alimenti.

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

1.75

4 voti

Esprimi il tuo voto

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se la ricetta vi è piaciuta: mi scrivete e mi fate sapere com’è andata?

Scrivi un commento
Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Redazione

Cream tart salata

Nessun file caricato Carica la foto

Fatte in casa da voi

Carica una foto e condividi il risultato

Al momento non ci sono immagini delle vostre ricette

Caricate una foto e condividete il risultato

Carica la tua foto

Pubblicità

Redazione

Cream tart salata

Torna su