FRITTELLA SICILIANA CON FAVE, PISELLI E CARCIOFI


 

La frittella siciliana è una ricetta tipica che ha come ingredienti principali le fave, i piselli e i carciofi. È una preparazione facile e veloce, che utilizza tutte le verdure tipiche della primavera. Preparazioni simili alla frittella sono presenti in tutte le regioni italiane, una fra tutte la celebre vignarola romana. Nella stessa Sicilia esistono diverse versioni di questo piatto, alcune delle quali sono addirittura in agrodolce!

Io oggi vi propongo la versione più semplice, che ha il pregio di essere davvero versatile: la frittella siciliana nasce per essere un fresco contorno, ma è anche un ottimo condimento per un piatto di spaghetti, e infine può essere facilmente trasformata in una base per una gustosa frittata. Mangiatela tiepida o anche fredda, la frittella accontenta proprio tutti, anche anche i vegani e i vegetariani.

Vediamo subito come preparare la frittella siciliana!

GUARDATE ANCHE: la TORTA FIORE DI PATATE AL FORNO e le PASTE DI MANDORLA SICILIANE

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 20 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 15 min
  • Pronto in Pronto in: 35 min
FRITTELLA SICILIANA CON FAVE, PISELLI E CARCIOFI Tempo Preparazione
FRITTELLA SICILIANA CON FAVE, PISELLI E CARCIOFI

INGREDIENTI

  • 1 kg fave fresche in baccello
  • 500 g piselli freschi in baccello
  • 4 carciofi
  • 1 cipolla
  • 1 limone
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • qualche fogliolina di menta
  • olio extra vergine d'oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

PROCEDIMENTO

  1. Private i carciofi delle foglie esterne più dure e tagliate le punte di 3-4 cm; divideteli dapprima a metà e, se presente, con un cucchiaino eliminate la barbetta interna. Procedete affettandoli in spicchi non troppo sottili ed immergeteli in acqua acidulata con il succo di un limone, giusto il tempo di preparare gli altri ingredienti. Private i carciofi delle foglie esterne più dure e tagliate le punte di 3-4 cm; divideteli dapprima a metà e, se presente, con un cucchiaino eliminate la barbetta interna. Procedete affettandoli in spicchi non troppo sottili ed immergeteli in acqua acidulata con il succo di un limone, giusto il tempo di preparare gli altri ingredienti.
  2. Togliete i piselli dal loro baccello. Fate lo stesso con le fave. Togliete i piselli dal loro baccello. Fate lo stesso con le fave.
  3. Un consiglio: se le fave sono grandi, togliete anche la pellicina esterna che le ricopre, essendo questa dura e poco piacevole al palato.Un consiglio: se le fave sono grandi, togliete anche la pellicina esterna che le ricopre, essendo questa dura e poco piacevole al palato.
  4. Tritate finemente la cipolla. Tritate finemente la cipolla.
  5. Soffriggetela dolcemente con un filo d'olio in un tegame capiente. Se occorre, aggiungete due o tre cucchiai di acqua calda affinché la cipolla non scurisca troppo.Soffriggetela dolcemente con un filo d'olio in un tegame capiente. Se occorre, aggiungete due o tre cucchiai di acqua calda affinché la cipolla non scurisca troppo.
  6. Soffritta la cipolla, versate tutte le verdure precedentemente preparate. Aggiustatele di sale e pepe. Saltatele per 5 minuti per farle insaporire bene.Soffritta la cipolla, versate tutte le verdure precedentemente preparate. Aggiustatele di sale e pepe. Saltatele per 5 minuti per farle insaporire bene.
  7. Versate nel tegame circa mezzo litro d'acqua, coprite con un coperchio, e lasciate cuocere a fuoco basso per 15 minuti. I tempi di cottura sono indicativi, molto dipende dai gusti personali e dalla consistenza delle verdure, più o meno tenere. Il risultato finale deve essere umido ma non troppo brodoso.Versate nel tegame circa mezzo litro d'acqua, coprite con un coperchio, e lasciate cuocere a fuoco basso per 15 minuti. I tempi di cottura sono indicativi, molto dipende dai gusti personali e dalla consistenza delle verdure, più o meno tenere. Il risultato finale deve essere umido ma non troppo brodoso.
  8. A cottura ultimata, aggiungete a piacere prezzemolo tritato e qualche fogliolina di menta.A cottura ultimata, aggiungete a piacere prezzemolo tritato e qualche fogliolina di menta.

Articolo scritto da 55winston55

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!