PANCAKES SENZA GLUTINE E NICHEL

 

I pancakes sono prelibatezze tipiche della prima colazione all’americana, da farcire con vari tipi di glassa, con miele o semplicemente con lo zucchero. Ecco allora un’interessante ricetta per imparare a farli in modo semplice, con ingredienti pensati anche per chi è intollerante al glutine.

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 15 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 20 min
  • Pronto in Pronto in: 35 min
PANCAKES SENZA GLUTINE E NICHEL Tempo Preparazione
PANCAKES SENZA GLUTINE E NICHEL

INGREDIENTI

  • 2 uova
  • 1 pizzico sale
  • 4 cucchiai zucchero
  • 3 cucchiai olio evo
  • 1 cucchiaino scarso bicarbonato
  • 1 cucchiaio fecola di patate
  • 1 vasetto farina di riso
  • 1 vasetto yogurt senza lattosio

Per decorare

  • zucchero a velo
  • miele
  • frutta varia

DOSI PER PANCAKES

-
+

PROCEDIMENTO

  1. Rompi le 2 uova intere in una ciotola dai bordi abbastanza alti, che ti servirà a contenere l'interà quantità del composto che ti servità per preparare i pan cake.
  2. Unisci lo zucchero e un pizzico di sale e procedi con il montare il contenuto della ciotola servendoti della frusta elettrica. La lavorazione dovrà durare circa 5 minuti alla massima velocità, per ottenere un risultato che sia delicatamente consistente, gonfio e spumoso.
  3. I prossimi ingredienti che dovrai aggiungere dopo la montatura sono il vasetto di yogurt e l'olio extravergine di oliva. In alternativa all'olio extravergine di oliva si può utilizzare anche quello di riso, che si trova facilmente in commercio nei negozi specializzati, ma anche nelle farmacie e nelle sanitarie che trattano alimenti per chi è intollerante al glutine, al lattosio e anche al nichel. Questa ricetta è stata pensata proprio a questo scopo, in modo da poter permettere anche a chi deve evitare alcuni alimenti, di poter godere di una deliziosa colazione.
  4. Continua ad amalgamare fino a quando questi 2 ingredienti non si saranno incorporati con le uova, lo zucchero e l'olio.
  5. Per regolarti con la quantità di farina da utilizzare per la ricetta dei pancankes, ti consigliamo di riutilizzare il vasetto di yogurt. Ovviamente dovrai lavarlo e asciugarlo per evitare che la farina si attacchi ai residui dello yogurt. In alternativa puoi utilizzare un bicchiere che a occhio abbia la stessa capienza del vasetto.
  6. Aggiungi anche la fecola di patate che in cucina viene utilizzata da sempre come un addensante naturale. Questo ingrediente ti consentirà di aver una lievitazione dei tuoi pancakes quasi istantanea, che si attiverà appena avrai versato la quantità corrispondente sul fondo della padella. E' uno degli alimenti nei quali non si riscontra glutine e quindi potresti utilizzarla anche in altre ricette, comprese quelle salate, per esempio per addensare e rendere più cremosa una minestra. E' certo, in ogni caso, che la fecola di patate ti restituirà dei pancakes incredibilmente soffici e appetitosi.
  7. Un ulteriore agente lievitante di questa ricetta è il cucchiaio di bicarbonato di sodio, che le nostre nonne utilizzavano quando ancora non era disponibile il lievito in bustina vanigliato. Lo stesso bicarbonato di sodio può essere utilizzato per la lievitazione delle ricette salate (come per esempio la pizza). Il risultato che avrai davanti una volta che avrai amalgamato tutti gli ingredienti sarà una crema densa, spumosa, soffice e già invitante. Per accertarti che abbia la giusta consistenza, basta che sollevi una piccola quantità con un cucchiaio e la faccia ricadere. Se "disegna" delle linee allora significa che hai seguito perfettamente il procedimento di preparazione.
  8. Adesso puoi passare alla cottura. Ti servità un mestolo e una padella antiaderente. Falla riscaldare a fuoco bassissimo per qualche minuto e cerca di versare meno olio possibile, in quanto il sapore dei pancakes non deve risentire di questo ingrediente. Per facilitarti l'operazione, ti consigliamo di intingere un panno carta nell'olio e di ripassarlo velocemente sul fondo della padella. In questo modo non ci sarà nessuno spreco e avrai ottenuto un film sottile che ti darà la certezza di non far attaccare l'impasto durante la cottura.
  9. La quantità corrispondente a un pancake è di circa mezzo mestolo. Versa il contenuto al centro della padella e, se necessario, sistema la forma tipicamente tonda ripassando delicatamente con il fondo del mestolo. Puoi anche aiutarti ondeggiando la padella per raggiungere la forma desiderata. Se ci sono residui o piccole gocce intorno, puoi incorporarle spostandole con un cucchiaio nei primissimi secondi di cottura.
  10. Una volta versato il mezzo mestolo di impasto dei pancakes, attendi circa 1 minuto o comunque fino a quando non si saranno create delle bollicine sulla superficie. Con una spatola rigira il pancake dall'altro lato e attendi un altro minuto circa che sia pronto.
  11. Continua allo stesso modo con il resto dell'impasto e metti da parte i pancakes uno sull'altro, in modo da conservare in parte il calore per quando dovrai decorarli. Se, invece, li preferisci freddi, ti basterà sistemarli sparsi su un vassoio.
  12. Per la decorazione di solito si sistemano uno sull'altro, in base alla propria preferenza con miele, glassa, succo d'acero o di altro frutto. Proprio la frutta in pezzi è un altro must di questa preparazione, con la quale conferire un gusto fresco e nutriente, perché rendano la prima colazione o la merenda complete. Buon appetito con i pancakes fatti in casa.

Articolo scritto da Polvere di Riso

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!