POLPETTONE SENZA GLUTINE

 

Il polpettone senza glutine è uno dei piatti della domenica tra i più gustosi che si possano preparare.

In breve, questa ricetta è in versione adatta a chi è allergico al nichel, al lattosio o al glutine.

Ecco, il ripieno del polpettone senza glutine è ghiotto. Caratterizzato da un sapore finale che ti invoglierà dunque, a gustarlo per ogni occasione speciale.

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 30 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 1 min
  • Pronto in Pronto in: 31 min
POLPETTONE SENZA GLUTINE Tempo Preparazione
POLPETTONE SENZA GLUTINE

INGREDIENTI

  • 400 grammi carne macinata mista (pollo/tacchino)
  • 1 bicchiere latte di riso
  • 1/2 scalogno
  • 1 peperone rosso
  • q.b. zenzero
  • q.b. paprika dolce
  • q.b. aglio in polvere
  • q.b. pangrattato
  • q.b. pepe bianco

Per il ripieno

  • 3 uova sode
  • 1 radicchio rosso
  • q.b. olio evo
  • q.b. sale
  • q.b. zenzero

DOSI PER PERSONE

-
+

PROCEDIMENTO

  1. Il procedimento per la preparazione del polpettone è davvero molto semplice e relativamente veloce. Ti servirà una terrina dai bordi alti nella quale mettere per primo il misto di carne, che potrai scegliere anche tra quelli di vaccino/suino, se preferisci. Sala subito secondo i tuoi gusti e quindi a ruota tutti gli altri ingredienti come il pepe bianco, la paprica dolce, lo zenzero e l'aglio in polvere. Questa scelta è dettata dalla necessità di impregnare per bene la carne di questo aroma che tanto piace alla maggior parte delle persone. Puoi anche optare per l'aglio fresco, che dovrai semplicemente schiacciare con l'apposito utensile (basteranno 2-3 spicchi) per ottenere la stessa aromatizzazione. Se non ami lo zenzero puoi anche ometterlo o usare un'altra spezia.
  2. Prosegui con l'aggiunta di un bicchiere di latte di riso e del peperone rosso che insieme allo scalogno dovrai frullare a crudo. Ti potrà essere utile per questa operazione un mixer classico oppure il frullatore a immersione, dopo aver tagliato in pezzi grossolani il peperone, allo stesso modo dello scalogno. Ricorda che il peperone, una volta frullato, tenderà a tirar fuori l'acqua di vegetazione, per cui non aggiungere altri liquidi se hai qualche difficoltà iniziale nel frullarlo.
  3. Dopo aver aggiunto il peperone tritato con lo scalogno puoi cominciare ad amalgamare gli ingredienti. Ti sarà facile per la presenza del latte di riso e, per eseguire più velocemente questa operazione, puoi anche usare una forchetta al posto del cucchiaio.
  4. L'ultimo ingrediente da aggiungere è il pan grattato a base di farina di riso, che servirà per dare la giusta consistenza all'impasto. La quantità precisa non è definibile, perché devi regolarti in base alla carne che non dovrà risultare troppo molle o troppo secca. Basati sulla consistenza del tutto simile a quella delle polpette e su come ti appare l'impasto durante la lavorazione. Aggiungi comunque piccole quantità per volta. In realtà uno dei problemi più frequenti per la preparazione dei polpettoni è proprio la secchezza della carne a cottura ultimata. In questo caso non ci sarà questo pericolo, in quanto c'è una buona componente liquida e le fibre, dovute appunto alla presenza del latte e del peperone frullato.
  5. A questo punto metti da parte il composto e passa alla preparazione del ripieno, mettendo a bollire le uova in modo che diventino sode. Basteranno circa 10 minuti di bollore durante i quali ti potrai dedicare al resto del ripieno.
  6. Dovrai frullare un intero radicchio, che come è noto ha un gradevole sapore amarognolo. Con la carne e gli altri ingredienti si sposa alla perfezione. Lavalo sotto l'acqua corrente abbondante e taglialo anche in questo caso in pezzi grossolani per riporlo nel mixer, aggiungendo lo zenzero e l'olio evo. Otterrai una deliziosa crema alla quale dovrai soltanto aggiungere il sale, fino a quando il suo sapore non sarà di tuo gradimento.
  7. Ti servirà adesso un foglio di carta forno sul quale dovrai stendere la carne e creare un rettangolo. Aiutati naturalmente con le mani per dare questa forma, il cui spessore non dovrà essere troppo sottile, ma arrivare a circa 1, 5 cm. Questo passaggio dovrebbe durare circa 5-8 minuti.
  8. Una volta terminata la fase di stesura dell'impasto di carne, puoi passare a stendere la crema di radicchio. Ricorda di lasciare comunque uno spazio di circa 2-3 cm ai bordi, in quanto sarà quello che ti serve per chiudere il polpettone. Ti sarà più facile stendere il radicchio con il dorso di un cucchiaio.
  9. Spella le uova sode e, per evitare di bruciarti dopo che le avrai bollite, il consiglio è quello di passarle per qualche minuto sotto l'acqua fredda corrente, quando ancora avranno il guscio. Dovrai quindi sistemarle una dietro l'altra intere e nel centro, seguendo il lato più lungo del tuo rettangolo di carne mista.
  10. Riguardo al ripieno di uova c'è comunque la possibilità che tu possa variare, se preferisci altro. Puoi per esempio scegliere delle zucchine grigliate, la bietola ripassata in padella da mettere sempre al centro o altri tipi di verdura, che sono di tuo gusto.
  11. A questo punto dovrai chiudere il tuo polpettone aiutandoti con la carta forno. Solleva i bordi dal lato più lungo e cerca di chiudere in un involucro le uova. Passa quindi a sollevare il lato opposto e unisci le 2 estremità. Chiudi i lati e arrotolalo con la stessa carta forno, quindi con l'alluminio, che deve essere ben stretto per dare compattezza al polpettone. Non ci sarà alcuna contaminazione di nichel, perché c'è lo strato di carta forno.
  12. Metti in forno a 160° per un'ora e mezza e, se è ventilato, abbassa i tempi di circa 10-15 minuti.

Articolo scritto da Polvere di Riso

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!