COME USARE LA BACCA DI VANIGLIA E LA VANILLINA

Oggi vi mostrerò come usare la bacca di vaniglia e la vanillina e il loro impiego nelle ricette. La vaniglia e la vanillina sono gli aromi più utilizzati in pasticceria per conferire un delizioso sapore e un piacevole profumo a creme, gelati, budini, biscotti, torte e dessert. Vediamo insieme la differenza tra le bacche di vaniglia e la vanillina e come utilizzarle nelle diverse preparazioni.

LA VANIGLIA IN BACCA

La vaniglia allo stato naturale è una bacca di una particolare specie di orchidea. Si presenta come un baccello allungato di colore scuro dove all’interno si trovano tanti piccoli semini. In commercio si trovano vendute sigillate in piccole ampolle e il loro costo è piuttosto elevato. Esistono tante differenti qualità di vaniglia, ma le più conosciute e apprezzate sono le Bourbon del Madagascar e le Tahiti. Riconoscere la buona qualità di una bacca di vaniglia è davvero molto semplice; se la bacca è grande, polposa, flessibile e quasi oleosa al tatto, è sicuramente di ottima qualità! Il grande vantaggio della vaniglia in bacca rispetto alla vanillina è il suo gusto decisamente più ricco e sfaccettato.

COME USARE LA VANIGLIA IN BACCA

Prendete il baccello di vaniglia, mettetelo sul tagliere e incidetelo con la punta del coltello per il senso della lunghezza, dividendolo a metà.

Con la lama del coltello raschiate i semini dal baccello.

Ecco i semi di vaniglia pronti per essere aggiunti nelle vostre preparazioni!

Tenete presente che usando la polpa della vaniglia i semini saranno ben visibili nei vostri impasti, torte o creme. Questo, anche se sinonimo di qualità e pregio, in alcune ricette potrebbe dare fastidio, come ad esempio nelle preparazioni di mousse, budini o creme. Se così fosse, potete usare in alternativa un buon estratto di vaniglia o la vanillina. Il baccello svuotato dai suoi semini è comunque molto aromatico. Usatelo ad esempio per insaporire una crema, aggiungendolo al latte quando preparate la crema pasticcera. Un altro utilizzo del baccello vuoto è quello di inserirlo in un barattolo con del semplice zucchero semolato, vedrete che in breve tempo il baccello conferirà un aroma vanigliato al vostro zucchero.

VANILLINA O VANIGLINA

La vanillina (o vaniglina) è la molecola principale che conferisce alla vaniglia il suo sapore e profumo tipico. Questa molecola è stata riprodotta in laboratorio e viene comunemente commercializzata con il nome di vanillina. La vanillina si trova venduta in polvere, già dosata in bustine, oppure liquida in fialette. Rispetto alla bacca di vaniglia è più pratica da utilizzare e sicuramente costa di meno. Si conserva in dispensa per lunghi periodi e basta aggiungerne piccole quantità nelle preparazioni per avere un sapore intenso.

MEGLIO LA VANIGLIA O LA VANILLINA?

Sicuramente a questa domanda i puristi risponderebbero la bacca di vaniglia. Io sinceramente apprezzo sia la vaniglia in bacche che la vanillina. Nelle ricette di ogni giorno ho sempre usato la vanillina, è pratica, economica e conferisce un ottimo sapore. Per le ricette delle grandi occasioni invece, mi piace usare la vaniglia in bacca che ha un profumo e un aroma davvero unico! Negli ultimi anni ho trovato un ulteriore alternativa usando un ottimo estratto di vaniglia che trovo facilmente in tutti i supermercati.

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARVI

COME USARE IL LIEVITO DI BIRRA

COME MONTARE GLI ALBUMI A NEVE

COME MONTARE LA PANNA

COME FARE LA FARINA DI MANDORLE IN CASA

COME TOSTARE LA FRUTTA SECCA

COME SCIOGLIERE IL CIOCCOLATO

COME USARE LA SPARABISCOTTI

COME FARE LA BAGNA PER TORTE

COME SOSTITUIRE IL LATTE

COME SOSTITUIRE IL BURRO

COME SOSTITUIRE LE UOVA NEI DOLCI

 

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!