Come preparare il fritto misto di pesce

Come preparare il fritto misto di pesce

Pubblicità

Il fritto misto di pesce è una ricetta classica che piace veramente a tutti. Perfetta da gustare in vacanza, per un pranzo estivo in riva al mare, è davvero uno dei piatti più ordinati nei ristoranti di pesce! Anelli di calamari, gamberi, pescetti di stagione, è veramente un tripudio di sapori. Che si può replicare in casa e servire anche in un piccolo cono di carta, come aperitivo sfizioso da gustare con gli amici. Oggi, allora, voglio spiegarvi come preparare il fritto misto di pesce. Dai, vediamo insieme!

Puliamo il pesce per il fritto misto

Per preparare il fritto misto di pesce la prima cosa da fare è pulire bene il pesce prima di friggerlo. Io, di solito, mi faccio aiutare da Emidio, che me lo fa trovare già pronto. Ma se voi siete più esperti potete cominciare a pulire il pesce, che siano alici, triglie, ma anche pesci più poveri, a seconda della stagione. Bisogna prendere il pesce e, aiutandosi con delle forbici, aprire la pancia ed eliminare le interiora, lasciando la testa e la coda. Se il pesce le ha, si tolgono le squame aiutandosi con un coltello.

Come preparare i calamari

Anche i calamari vanno preparati bene prima di essere fritti. Qui vi avevo spiegato come pulire i calamari. Dopo aver seguito queste semplici indicazioni, non resta quindi che tagliarli ad anelli più o meno grandi e tagliare i tentacoli a metà, qualora fossero troppo lunghi.

Pubblicità

I gamberi

Infine, non resta che occuparsi dei gamberi. Di solito, per quanto riguarda i gamberetti, nel fritto misto si presentano interi e non vanno neanche sgusciati. Se vogliamo, però, possiamo presentarli un po’ più facili da gustare. Possiamo quindi staccare la testa lasciando la coda oppure eliminare le zampe, aiutandoci con delle forbici o con un coltello, ma senza intaccarne il carapace.

La panatura perfetta per il fritto misto

Dopo aver sistemato il pesce bisogna passare alla panatura! Un trucco furbo, per ottenere una panatura dorata e croccante, è quello di utilizzare la semola di grano duro! Basta passarci dentro i pesci, i calamari e i gamberi pochi secondi prima di tuffarli nell’olio caldo e il risultato sarà perfetto!

In alternativa possiamo anche preparare una pastella per fritti croccanti molto facile, con la birra.

Pubblicità

Scegliere bene l’olio e la temperatura

trucchi per una maionese perfetta

Dopo la panatura cominciamo a friggere! Uno degli oli migliori per friggere il pesce è quello di semi di girasole: il fritto misto resterà molto croccante, ma grazie al gusto delicato dell’olio non si coprirà il sapore del pesce! Come vi avevo suggerito nei miei consigli per una frittura perfetta, è importante che l’olio non superi i 180 °C, cioè il suo punto di fumo.

Per friggere il fritto misto prima mettiamo i pescetti, li cuociamo per qualche minuto e poi li scoliamo sulla carta assorbente. Poi passiamo ai calamari, con lo stesso procedimento, e cuociamo fino a doratura. Infine immergiamo i gamberi panati, lasciamo per qualche minuto, poi tiriamo su. Il nostro fritto misto è pronto! Serviamolo bello caldo, magari con qualche fettina di limone!

Presente in

Pubblicità

Pubblicità

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se il mio consiglio vi è stato utile: mi scrivete e mi fate sapere se voi avete provato altro?

Scrivi un commento

Pubblicità

Benedetta Rossi

Come preparare il fritto misto di pesce

Torna su