LE CASTAGNE: UN TESORO AUTUNNALE

L’autunno può sembrare una stagione un po’ malinconica, fra foglie che cadono e cielo coperto. Ma non temete, questa stagione porta sulla nostra tavola anche molti ingredienti golosi. Uno di questi è senza dubbio la castagna: un vero tesoro autunnale!

Ma qual è il periodo più adatto per “scovarle”?

È vero, molto dipende dal meteo, quanto piove, la temperatura e in che zona ci si trova. In generale, però, dai primi di ottobre fino a novembre inoltrato rimane comunque il “periodo da castagne”. Basta armarsi di una bella cesta capiente e aguzzare la vista! Ovviamente non bisogna necessariamente andare nel bosco, si possono trovare anche al supermercato o presso il vostro fruttivendolo di fiducia.

Comunque le vogliate cucinare, l’importante è non farle scoppiare. Basterà, prima di tutto, lasciarle in ammollo, inciderle (con taglio orizzontale o a croce) con un coltello abbastanza resistente e affilato e, poi, passare alla ricetta desiderata.

Qualche idea per cucinarle? Eccola!

Tra le mie ricette preferite perché, finalmente, posso utilizzare uno dei miei utensili da cucina del cuore: la padella con il fondo bucato che permette alle castagne di stare sul fuoco vivo senza che si brucino per una quindicina di minuti girandole spesso. Non preoccupatevi se l’aspetto della buccia è bruciacchiato, è perfetto. Quando non sono sicura che siano pronte (spesso dipende dalla dimensione e dalla quantità in padella) mi basta toglierne una e aprirla. Una volta sicura, le tolgo tutte dal fuoco e le avvolgo in un panno umido per 10 minuti. La brace o un camino per me sono la scelta migliore, ma anche un semplice fornello andrà più che bene!

Per ottenere un effetto molto simile a quello delle caldarroste, ma senza usare la padella forata e la brace, a volte uso il sale. Basta ricoprire il fondo della padella con uno strato di sale grosso e poi far cuocere con il coperchio per 20/25 minuti. Dopodiché le tolgo dalla padella e le avvolgo in un panno per 5 minuti.

Un altro metodo per cucinare le castagne, più semplice ma comunque gustoso, è la bollitura. Questo metodo permette inoltre di insaporirle con vari ingredienti, uniti all’acqua di cottura: alloro, salvia, timo, ma anche vaniglia e cannella, per avere un facile spuntino dolce. Inizio incidendole con un taglio a croce. Dopodiché procedo mettendole nella pentola con un po’ d’acqua sul fuoco. Appena bolle, le scolo e le metto in forno per 20/25 minuti a 220°. Trascorso questo tempo le tiro fuori e le avvolgo in un panno per 5 minuti.

E quando sono di fretta, uso un sistema veloce e semplice per cuocere le castagne: il microonde! Per prima cosa le incido con un coltello con un taglio orizzontale, poi le metto in una ciotola e, a parte, ne riempio un’altra con un po’ d’acqua. A quel punto inserisco entrambi i contenitori nel microonde, bastano 4-5 minuti alla massima potenza e, subito dopo, le verso in un sacchetto di carta ad asciugare per 5 minuti. Passato il tempo necessario non solo facili da sgusciare ma anche pronte per essere gustate.

Qualche ricetta semplice e golosa? Date un’occhiata a queste:

CROSTATA DI CASTAGNE E CIOCCOLATO RICETTA FACILE

CANTUCCI ALLE CASTAGNE

PANCAKES ALLE CASTAGNE

Se state cercando qualche dettaglio in più sui passaggi, date un’occhiata al mio video sull’argomento.

Le castagne sono certamente buonissime ma lo sapevate che hanno anche tante proprietà? Se volete scoprirle date un’occhiata a questo link: https://www.fattoincasadabenedetta.it/le-castagne-le-proprieta/

Qual è la vostra ricetta preferita per gustare questo prelibato regalo dell’autunno? Siete mai andati a farvi una passeggiata nei boschi e già che c’eravate avete raccolto un po’ di castagne?

Fatemelo sapere nei commenti!

Buon autunno,

Benedetta

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su LE CASTAGNE: UN TESORO AUTUNNALE

  • Laura - 17 Ottobre 2018 17:55

    Ciao Benefetra5
    Intanto grazie per tutte le tue splendide ricette. Se posso suggerirti un altro aroma per le castagne lesse ti consiglio i semi di finocchio che ci stanno benissimo. Un saluto da Laura

    • Benedetta Rossi
      Benedetta - 18 Ottobre 2018 12:37

      Grazie mille Laura 🙂