ROSTICCERIA SICILIANA – ROLLÓ CON WURSTEL, CALZONI E RAVAZZATE





La Rosticceria Siciliana è un classico della cucina tipica della mia regione. Per chi non la conoscesse, si tratta di diverse tipologie di preparazioni tutte accomunate da uno stesso soffice e morbido impasto lievitato. In Sicilia vengono genericamente chiamati “pezzi di rosticceria”, sono venduti nei bar e in alcuni panifici e vengono consumati lungo tutto l’arco della giornata. Molte persone addirittura prediligono fare una colazione salata a base di rosticceria. È proprio il caso di dire che la rosticceria rientra pienamente in quello che viene definito street food! Tra le tipologie più diffuse ci sono sicuramente il calzone al forno, una focaccia ripiena di prosciutto e mozzarella e a volte salsa di pomodoro, il rollò con wurstel, che è semplicemente la pasta per rosticceria avvolta attorno a un wurstel, e la ravazzata, una vera e propria pallina di pasta ripiena di besciamella e salumi, oppure besciamella e spinaci, oppure ancora ragù e mozzarella. Queste sono solo alcune delle molteplici varianti proposte, ma ogni bar ha la le proprie specialità con mille ripieni diversi.

Qui troverete la ricetta base per fare l’impasto e alcuni modi per farcirlo, ma sta a voi e alla vostra fantasia creare nuove farciture.

Vediamo ora come preparare la rosticceria siciliana!

NOTA: per la realizzazione dell’impasto è preferibile usare l’impastatrice, ma se volete potete anche farlo a mano, occorrerà però molto olio di gomito!

SUGGERIMENTI E IDEE: potete sostituire lo strutto con pari peso di olio d’oliva leggero. L’impasto risulterà ugualmente buono, ma perderà un po’ della sua sofficità. Questo impasto è davvero speciale, perché avendo un gusto neutro si sposa benissimo anche con ripieni dolci, tipo crema alle nocciole o crema pasticcera.

GUARDATE ANCHE: la FRITTELLA SICILIANA, le PASTE DI MANDORLA SICILIANE e la TORTA FIORE DI PATATE!

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 1h 10 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 20 min
  • tempo di lievitazione tempo di lievitazione: 3 ore
  • Pronto in Pronto in: 1h 30 min
ROSTICCERIA SICILIANA - ROLLÓ CON WURSTEL, CALZONI E RAVAZZATE Tempo Preparazione
ROSTICCERIA SICILIANA – ROLLÓ CON WURSTEL, CALZONI E RAVAZZATE

INGREDIENTI

Per l'impasto

  • 1 kg farina "00"
  • 100 g farina manitoba
  • 100 g zucchero semolato
  • 200 g acqua
  • 500 ml latte
  • 150 g strutto
  • 25 g lievito di birra
  • 1 cucchiaio estratto di vaniglia o 1 bustina di vanillina
  • sale a piacere vanno bene 3 cucchiaini colmi

Per la finitura delle forme

  • tuorlo d'uovo e latte in egual peso
  • semi di sesamo q.b.

PROCEDIMENTO

COME PREPARARE LA ROSTICCERIA SICILIANA
  1. Versate nella ciotola dell'impastatrice le farine e lo zucchero. Versate nella ciotola dell'impastatrice le farine e lo zucchero.
  2. Azionate l'impastatrice a media velocità e inserite a filo tutta l'acqua prevista dalla ricetta, nella quale avrete disciolto il lievito di birra.Azionate l'impastatrice a media velocità e inserite a filo tutta l'acqua prevista dalla ricetta, nella quale avrete disciolto il lievito di birra.
  3. Terminata l'acqua, sempre a filo versate tutto il latte, al quale avrete aggiunto l'estratto di vaniglia. È importante non avere fretta durante queste operazioni e versare i liquidi gradatamente, affinché le farine si idratino lentamente. Terminata l'acqua, sempre a filo versate tutto il latte, al quale avrete aggiunto l'estratto di vaniglia. È importante non avere fretta durante queste operazioni e versare i liquidi gradatamente, affinché le farine si idratino lentamente.
  4. Per il procedimento appena descritto avrete bisogno di 15-20 minuti di lavorazione con l'impastatrice e al suo termine dovrete ottenere un impasto molto elastico e ben incordato.Per il procedimento appena descritto avrete bisogno di 15-20 minuti di lavorazione con l'impastatrice e al suo termine dovrete ottenere un impasto molto elastico e ben incordato.
  5. Incorporati i liquidi, aggiungete all'impasto poco alla volta il sale e lo strutto. Incorporati i liquidi, aggiungete all'impasto poco alla volta il sale e lo strutto.
  6. Lo strutto andrà incorporato una piccola noce per volta, e solo quando questa sarà completamente assorbita, aggiungete la seconda e così via, fino a terminarlo tutto. L'operazione appena descritta vi prenderà all'incirca 20-30 minuti di lavorazione con l'impastatrice.Lo strutto andrà incorporato una piccola noce per volta, e solo quando questa sarà completamente assorbita, aggiungete la seconda e così via, fino a terminarlo tutto. L'operazione appena descritta vi prenderà all'incirca 20-30 minuti di lavorazione con l'impastatrice.
  7. La consistenza finale dell'impasto sarà morbida, elastica e appena appiccicosa. Per tutto il resto delle successive lavorazioni non avrete bisogno di farina di supporto, poiché l'impasto non si attaccherà alla spianatoia. Se proprio fosse necessario, ungetevi le mani con un poco di strutto per facilitare la lavorazione. La consistenza finale dell'impasto sarà morbida, elastica e appena appiccicosa. Per tutto il resto delle successive lavorazioni non avrete bisogno di farina di supporto, poiché l'impasto non si attaccherà alla spianatoia. Se proprio fosse necessario, ungetevi le mani con un poco di strutto per facilitare la lavorazione.
  8. Mettete l'impasto in una ciotola capiente, praticate il classico taglio a croce e lasciate lievitare per 2 ore o comunque fino al raddoppio del suo volume.Mettete l'impasto in una ciotola capiente, praticate il classico taglio a croce e lasciate lievitare per 2 ore o comunque fino al raddoppio del suo volume.
  9. Trascorso il tempo di lievitazione, mettete l'impasto sulla spianatoia e lavoratelo a mano per qualche minuto. Non lavoratelo troppo a lungo, altrimenti la pasta potrebbe “innervosirsi” e rendere più complicata la realizzazione delle forme.Trascorso il tempo di lievitazione, mettete l'impasto sulla spianatoia e lavoratelo a mano per qualche minuto. Non lavoratelo troppo a lungo, altrimenti la pasta potrebbe “innervosirsi” e rendere più complicata la realizzazione delle forme.
COME PREPARARE I ROLLÓ CON IL WURSTEL
  1. Prelevate un piccolo quantitativo di impasto in base alla grandezza del wurstel che intendete utilizzare (grande o piccolo). Prelevate un piccolo quantitativo di impasto in base alla grandezza del wurstel che intendete utilizzare (grande o piccolo).
  2. Formate un cordoncino di pasta e arrotolate il wurstel al suo interno.Formate un cordoncino di pasta e arrotolate il wurstel al suo interno.
COME PREPARARE IL CALZONE
  1. Prelevate una porzione di impasto sufficiente a contenere la quantità di ripieno che volete utilizzare. Lavorate fino a ottenere un panetto liscio e aiutandovi con le mani schiacciate l'impasto formando un disco. Prelevate una porzione di impasto sufficiente a contenere la quantità di ripieno che volete utilizzare. Lavorate fino a ottenere un panetto liscio e aiutandovi con le mani schiacciate l'impasto formando un disco.
  2. Arrotolate due o tre fettine di mozzarella per pizza all'interno di qualche fetta di prosciutto cotto, fino a ottenere un vero e proprio fagottino. Arrotolate due o tre fettine di mozzarella per pizza all'interno di qualche fetta di prosciutto cotto, fino a ottenere un vero e proprio fagottino.
  3. Posizionate il fagottino al centro del disco e richiudete la pasta su se stessa, sigillando per bene i bordi. Se occorre, togliete la pasta in eccesso.Posizionate il fagottino al centro del disco e richiudete la pasta su se stessa, sigillando per bene i bordi. Se occorre, togliete la pasta in eccesso.
COME PREPARARE LE RAVAZZATE
  1. Per il ripieno delle ravazzate vi propongo la versione classica fra le tante varianti possibili. Fate una besciamella molto densa, raddoppiando la dose di farina della ricetta che solitamente usate. Appena la besciamella si sarà ben freddata, aggiunte dei tocchetti di mozzarella per pizza, un po' di pepe e del salame tritato. Mescolate per bene, ed essendo la besciamella molto soda, lavoratela con le mani fino a formare delle palline. Ecco pronto il ripieno! Realizziamo ora la ravazzata. Stendete due dischi di impasto per rosticceria, uno più piccolo dell'altro.Per il ripieno delle ravazzate vi propongo la versione classica fra le tante varianti possibili. Fate una besciamella molto densa, raddoppiando la dose di farina della ricetta che solitamente usate. Appena la besciamella si sarà ben freddata, aggiunte dei tocchetti di mozzarella per pizza, un po' di pepe e del salame tritato. Mescolate per bene, ed essendo la besciamella molto soda, lavoratela con le mani fino a formare delle palline. Ecco pronto il ripieno! Realizziamo ora la ravazzata. Stendete due dischi di impasto per rosticceria, uno più piccolo dell'altro.
  2. Posizionate sul disco più piccolo la pallina di ripieno. Posizionate sul disco più piccolo la pallina di ripieno.
  3. Ricoprite il tutto con il disco di pasta più grande. Ricoprite il tutto con il disco di pasta più grande.
  4. Se occorre eliminate la pasta in eccesso.Se occorre eliminate la pasta in eccesso.
PER LA FINITURA DELLA ROSTICCERIA SICILIANA
  1. Posizionate ora le forme sulla placca da forno leggermente unta con un po' di strutto. Spennellate le forme con tuorlo d'uovo e latte in egual peso. Posizionate ora le forme sulla placca da forno leggermente unta con un po' di strutto. Spennellate le forme con tuorlo d'uovo e latte in egual peso.
  2. Cospargetele infine con dei semi di sesamo. Fate rilievitare le forme per un'ora. Cuocete in forno statico a 200° per 15-20 minuti.Cospargetele infine con dei semi di sesamo. Fate rilievitare le forme per un'ora. Cuocete in forno statico a 200° per 15-20 minuti.

Articolo scritto da 55winston55

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su ROSTICCERIA SICILIANA – ROLLÓ CON WURSTEL, CALZONI E RAVAZZATE

  • Chiara Franchi - 27 Gennaio 2021 13:54

    Con queste dosi quanti pezzi ci vengono?

  • Ermy55
    Ermy55 - 5 Novembre 2019 22:46

    Se la lavorazione viene fatta senza l’impastatrice che tempi sono necessari?

  • Serena FdL - 18 Ottobre 2018 10:14

    In questa ricetta, al posto dell’acqua, viene inserito il latte: per quale motivo?

  • Ambra - 25 Febbraio 2018 15:50

    La ricetta é perfetta!!! Io ho usato come variante la Manitoba integrale ed é venuta comunque meravigliosa!! Grazie